Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Villaggio Artigiani

Blitz della Mobile al Villaggio Artigiani, scoperta casa d’appuntamenti

Nell'appartamento c'erano una colombiana, un anziano e un transessuale. Un poliziotto si è finto cliente. Al pagamento della somma pattuita ha tirato fuori il tesserino

Un anziano cliente, una ragazza colombiana e un connazionale transessuale. Sono i tre protagonisti del blitz effettuato dalla Squadra Mobile di Foggia in uno stabile del Villaggio Artigiani trasformato in una casa d’appuntamenti.

Uno degli agenti della sezione criminalità si è finto cliente. Ha pattuito prezzo e prestazioni, ma invece di pagare con una banconota da 50 euro, dal portafogli ha estratto il tesserino da poliziotto. Poco dopo sono entrati i due colleghi che hanno perquisito l’appartamento e proceduto all’identificazione dei presenti.

Il più preoccupato è apparso il cliente, il quale, dopo aver precisato agli agenti di trovarsi lì per la ragazza e non per il trans, ha chiesto a cosa sarebbe andato incontro. E soprattutto se della vicenda sarebbero stati messi al corrente i parenti. Come lui, altri venivano agganciati attraverso annunci su giornali e siti internet.

Meno preoccupati i due sudamericani, che hanno ammesso di prostituirsi per guadagnarsi da vivere e soprattutto di non agire per conto di protettori e sfruttatori.

Potrebbe invece aggravarsi la posizione del proprietario dell’appartamento dotato addirittura di telecamere. Gli inquirenti stanno cercando di capire se questi era a conoscenza delle prestazioni sessuali dietro il pagamento di una somma di denaro.

In questo caso l’affittuario potrebbe incorrere nel rischio di essere incriminato per favoreggiamento alla prostituzione. 

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della Mobile al Villaggio Artigiani, scoperta casa d’appuntamenti

FoggiaToday è in caricamento