Cronaca San Guglielmo e Pellegrino / Via Nunziata Sulmona

Foggia, scoperta casa d’appuntamenti in pieno centro: denunciati madre e figlio

I carabinieri sono entrati nell'appartamento di via Sulmona dopo una segnalazione fatta al 112 da un residente della zona

E’ bastata una telefonata al 112 per scoprire che in quella casa del centro di Foggia, poco distante da Palazzo di Città, dove quotidianamente i residenti assistevano a un andirivieni continuo di uomini e ragazzi di ogni età, si consumavano prestazioni sessuali a pagamento. Quella di via Sulmona era a tutti gli effetti una casa d’appuntamenti, aperta quasi 24 ore su 24, dal mattino presto a sera inoltrata. Spesso anche di notte. Per questo motivo una donna di 71 anni ed il figlio 37enne sono stati denunciati. Dovranno rispondere di favoreggiamento della prostituzione.

In quella telefonata, un vicino si è sfogato con i militari sostenendo di essere stufo di veder scendere e salire in continuazione e a tutte le ore della giornata, uomini e ragazzi, molti dei quali giungevano dalla provincia. Gli accertamenti hanno subito confermato i sospetti permettendo ai carabinieri di identificare qualche avventore per fugare ogni dubbio e di compiere il blitz.

Foggia, casa d'appuntamenti in via Sulmona: le foto

Quando hanno fatto irruzione in casa, ad attenderli c'erano tre sudamericane di 26, 37 e 45 anni, vestite solo con biancheria intima. Ascoltate dagli uomini in divisa, le tre hanno puntato il dito contro la madre e il figlio foggiani, che però sostengono di aver affittato loro l’appartamento e di non sapere nulla dell’attività che svolgevano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia, scoperta casa d’appuntamenti in pieno centro: denunciati madre e figlio

FoggiaToday è in caricamento