menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“C’è un uomo in piazza con una pistola in pugno”, intervengono i militari: in manette pensionato

Un 83enne è stato arrestato a Carpino: i carabinieri sono intervenuti in seguito a una segnalazione. L’uomo è stato trovato con addosso una pistola a salve ma modificata per poter esplodere cartucce calibro 9. In casa nascondeva un’altra pistola calibro 6,35

A Carpino i carabinieri della locale stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vico del Gargano hanno tratto in arresto l’83enne Matteo Calvano con l’accusa di porto illegale di armi e detenzione di armi clandestine.

L’uomo, un pensionato del posto, era stato telefonicamente segnalato da una passante al 112 dopo che lo aveva visto aggirarsi per la piazza del paese con una pistola in pugno. Giunti immediatamente sul posto, i Carabinieri lo hanno individuato a poca distanza e, perquisitolo, gli hanno trovato addosso una pistola a salve, però modificata per poter esplodere cartucce calibro 9 corto.

La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’anziano ha poi permesso ai militari di trovare, ben nascosta in camera da letto, un’altra pistola, calibro 6,35 di provenienza clandestina, in quanto con matricola abrasa. Quest’ultima arma era completa di caricatore con 8 cartucce e perfettamente funzionante, pronta quindi per essere utilizzata. Calvano, dopo le formalità di rito dell'arresto, obbligatorio per legge in queste circostanze, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento