Cronaca Cerignola

Black Land, rifiuti interrati nella cava della diga Capacciotti: carotaggi conclusi

Sull'area, sottoposta a sequestro lo scorso 11 aprile nel corso dell'operazione Black Land, sono stati eseguenri scavi per verificare la presenza e natura di eventuali rifiuti interrati

Dalle prime ore di questa mattina a Cerignola, in contrada Borgo Libertà, i carabinieri del comando provinciale di Foggia e quelli del NOE di Bari, nell’ambito dell’indagine denominata ‘Black Land,  alla presenza dei consulenti della Procura della Repubblica e della DDA di Bari, hanno avviato i “carotaggi” della cava sita nei pressi della diga Capacciotti.

Sull’area, sottoposta a sequestro lo scorso 11 aprile nel corso dell’operazione Black Land, sono stati eseguiti scavi per verificare la presenza e natura di eventuali rifiuti interrati. L’attività di questa mattina segue le verifiche effettuate presso le cave di Ordona e Apricena, ed è la prosecuzione delle investigazioni avviate dai carabinieri del comando provinciale di Foggia e del NOE di Bari sin dal marzo 2013, che hanno portato all’arresto di 14 persone ritenute responsabili di traffico illecito di rifiuti.

Gli scavi hanno portato alla luce rifiuti vari la cui natura, però, si potrà conoscere soltanto al termine delle analisi di laboratorio che verranno esperite sul campionamento effettuato dal consulente della Procura. Non è possibile riferire ed indicare nulla sulla natura e sul tipo di rifiuti interrati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Land, rifiuti interrati nella cava della diga Capacciotti: carotaggi conclusi

FoggiaToday è in caricamento