menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“A Foggia ci sono oltre 130 poliziotti in meno rispetto all’organico previsto”

E' quanto è emerso dall'incontro dell'Ugl Polizia di Stato e denunciato da Giovanni Consalvi. Pronta una relazione dettagliata che sarà inviata ad Alfano e Gabrielli

A Foggia ci sarebbero oltre 130 poliziotti in meno rispetto all’organico previsto. Lo ha dichiarato il segretario generale provinciale dell’Ugl Polizia di Stato, Giovanni Consalvi, durante l’incontro del 21 settembre a Bari, che si è svolto alla presenza del segretario nazionale Filippo Girella ed al quale hanno partecipato i segretari provinciali dell’Unione Generale Lavoratori di Polizia di tutte le province pugliesi.

L’iniziativa è stata organizzata per fare il punto della situazione sulle carenze di organico nelle questure e negli altri comandi di polizia delle varie province pugliesi a seguito delle numerose e continue richieste d’aiuto dei segretari provinciali del sindacato, che da tempo segnalano un progressivo aumento delle difficoltà dovute ai tagli nelle assunzioni decisi dai vari governi che si sono succeduti nell’ultimo decennio.

Filippo Girella afferma: “Il risultato di questi tagli e delle conseguenti insufficienti assunzioni di giovani agenti che hanno colpito le varie province pugliesi è sotto gi occhi di tutti: gli  operatori di polizia che scendono in strada a combattere la criminalità in tutte le sue forme sono sempre di meno e sempre più vecchi”.

Rincara la dose Giovanni Consalvi: “Gli oltre 130 poliziotti in meno in città rappresentano una carenza impressionante, soprattutto se si considerano i molteplici settori nei quali la polizia è impegnata tutti i giorni per contrastare le varie forme di criminalità, ai quali si aggiungono nuovi e delicati impegni legati alla prevenzione del terrorismo islamista, all’emergenza migranti ed alle problematiche ad essa connesse per le quali c’è urgente bisogno di ulteriore personale”.

CHE SICUREZZA POSSIAMO GARANTIRE?

Il segretario nazionale dell’Ugl Polizia di Stato invierà al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ed al Capo della Polizia, Franco Gabrielli, una dettagliata relazione scritta sulla situazione nei comandi di polizia di Bari, Taranto, Lecce, Foggia e Brindisi “affinché si inizino a risanare le forti carenze di organico che dall’incontro del  21 scorso sono emerse in tutta la loro drammaticità ed urgenza e affinché venga bandito al più presto un concorso per l’assunzione di nuovi agenti”.

Consalvi però precisa: “Intanto i poliziotti della Capitanata profondono il loro massimo impegno nell’insistente attività di controllo del territorio, anche a rischio di vili ritorsioni della criminalità locale, come è successo ad un collega della Polizia Stradale di Vieste, al quale va tutto il nostro sostegno e vicinanza, che notti fa si è visto incendiare da ignoti, vigliacchi, la propria auto, solo per aver fatto il proprio dovere, in un territorio come il Gargano, che è esposto sempre più all’insidia della criminalità organizzata”.

Chiosa il sindacalista: “Tale deprecabile azione criminosa non ha colpito solo il collega o la sottosezione Polizia Stradale di Vieste, bensì tutta la Polizia di Stato. Ora si spera che a questi campanelli d’allarme venga data la giusta risposta, che si riassume in uomini e mezzi”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento