Cronaca Carapelle

Folgorato mentre ruba fili dell’alta tensione: arrestato, ma rischia di perdere una mano

E' accaduto ieri vicino Carapelle. La vittima, Marcello Festa, è ricoverato al Cardarelli di Napoli. Il complice, Giovanni Balestrieri, è stato arrestato. Entrambi sono di Orta Nova

L’uomo rimasto folgorato ieri vicino a una cabina elettrica dell’Enel a pochi chilometri dal centro abitato di Carapelle in località Spartivento, è ricoverato al Cardarelli di Napoli, dove sarà sottoposto ad intervento chirurgico alla mano.

Marcello Festa classe 1971 si era introdotto con Giovanni Balestrieri, classe 1968, entrambi di Orta Nova, si sono introdotti all’interno dell’ex distilleria ‘Caviro’ per trafugare fili elettrici dell’alta tensione. Festa, mentre stava tranciando i cavi è rimasto folgorato. Il complice, che fungeva da palo, viste le condizioni gravi dell’amico e le sue urla strazianti, ha allertato il 112.

Furto cavi elettrici a Carapelle: le foto

Giunti immediatamente sul posto e terminati i soccorsi, i militari dell’Arma li hanno arrestati. La vittima è stata trasferita subito agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove gli sono state riscontrate ustioni di terzo grado per il 19% della superficie corporea. Ora si trova ai domiciliari al Cardarelli di Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folgorato mentre ruba fili dell’alta tensione: arrestato, ma rischia di perdere una mano

FoggiaToday è in caricamento