I carabinieri forestali trovano casa a Monte Sant'Angelo: c'è il 'sì' (e i fondi) del Ministero

La somma stanziata dal Ministero andrà ad aggiungersi ai 250 mila euro messi già a disposizione dall’Ente Parco, consentendo così di raggiungere l’importo complessivo (750mila euro) per la ristrutturazione dell’immobile

Immagine di repertorio

Il Parco Nazionale del Gargano incassa il ‘si’ del Ministero dell’Ambiente per il cofinanziamento richiesto per la ristrutturazione di un’ala della Scuola “G.T. Giordani” di Monte Sant’Angelo, da adibire a Comando Stazione dei Carabinieri forestali e ad alloggi per il reparto. Il contribuito è pari a 500 mila euro complessivi, 250 mila euro per l’anno finanziario in corso ed altri 250 mila per il successivo.

“L’intervento - come si legge nella nota del Ministero - si rileva in linea con le disposizioni del decreto ministeriale del 5 luglio 2002 che ha previsto la dislocazione dei Coordinamenti Territoriali per l’Ambiente presso gli Enti Parco. Con questo provvedimento il Parco Nazionale del Gargano si fa carico di trovare la soluzione più adeguata per assicurare l’efficienza e l’efficacia dell’azione di sorveglianza”. La somma stanziata dal Ministero andrà ad aggiungersi ai 250 mila euro messi già a disposizione dall’Ente di Monte Sant’Angelo, consentendo così di raggiungere l’importo complessivo previsto per la spesa di ristrutturazione dell’immobile, pari a 750 mila euro.

“Il nostro Parco - dichiara il vicepresidente dell’Ente Claudio Costanzucci Paolino - è tra i più antropizzati in Italia e con un’estensione di oltre 120 mila ettari. Ecco perché il Coordinamento Territoriale per l’Ambiente Carabinieri ha davvero un ruolo strategico nel controllo del territorio e nella prevenzione dei reati ambientali in un contesto già fortemente segnato da numerosi fatti di sangue. Pertanto ringraziamo il Ministero dell’Ambiente per aver dato seguito alla nostra richiesta e il Comune di Monte Sant’Angelo per aver donato al nostro Ente parte della scuola Giordani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori di ristrutturazione partiranno a breve e consentiranno di offrire un servizio atteso da anni e che potrebbe risolvere anche la gravosa carenza di organico, inevitabilmente legata all’assenza di strutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento