Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri al canile di Apricena: 84 cani a Vieste. Volontari in lacrime: "E' vendetta". Potenza: "Situazione insostenibile"

Una protesta partita alle prime luci dell'alba, quando, al canile di Apricena si sono presentate le forze dell'ordine per permettere lo spostamento di 84 cani a Vieste. Per i volontari è una vendetta. Il sindaco Antonio Potenza spiega

 

Attimi di tensione questa mattina al canile di Apricena quando i carabinieri sono intervenuti per permettere il trasferimento di 84 di 178 cani a Vieste. Una decisione che ha fatto infuriare i volontari e i dipendenti dell'associazione 'Una casa per Pluto', che ha quattro dipendenti con un contratto da tre ore al giorno e che da oggi potrebbero perdere il lavoro. Una lavoratrice si è incatenata davanti alla struttura minacciando di darsi fuoco. 

"Una situazione nata dall'oggi al domani, senza che il sindaco Potenza ci avesse avvisati", spiega Claudia Lauriola, rappresentante dell'associazione 'Una casa per Pluto'.  Respinge le accuse il sindaco: "Lauriola sapeva benissimo che questa era una situazione insostenibile da anni".

A FoggiaToday il primo cittadino ha spiegato anche una anomalia, segnalata all'autorità giudiziaria. Ovvero che otto gare d'appalto per l'affidamento della gestione del canile sono andate tutte deserte.

Questa manovra farà risparmiare alle casse comunali del comune circa 100mila euro all'anno. "In sette anni di gestione, il canile è costato esattamente € 1.595.305,25, con una media di 230mila euro all'anno" ha aggiunto Potenza

Il trasferimento a Vieste costerà al Comune di Apricena 110mila euro. Altri 20mila euro per la cura dei 94 cani che resteranno nel canile sanitario di pertinenza comunale. 

Per il gruppo Democraticamente, si spenderà di più: "Sarebbe opportuno che l’Amministrazione, nel rispetto degli amanti degli animali e dell'associazione che per tanti anni, con grande cura e passione, si è adoperata per la cura dei nostri amici a quattro zampe, spiegasse con più chiarezza quale vantaggio economico ci sia in questa operazione. A noi risulta che il Comune perda in termini economici, perda 4 posti di lavoro e perda un canile privato che così rischia di restare senza cani. A tutto ciò, mero conto economico, bisogna aggiungere il trauma da trasferimento per ogni animale, trattato come merce e non come essere vivente".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento