rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Paura al termine dell'udienza in Tribunale: avvocato colpito da ischemia cerebrale, carabiniere gli salva la vita

È successo mercoledì scorso a Foggia. L'intervento del carabiniere davanti ai colleghi, giudici e avvocati

Nel primo pomeriggio di mecoledi scorso, al termine di un’udienza presso il Tribunale di Foggia, un avvocato è stato colto da un malore.
Un militare della Compagnia Carabinieri di Cerignola,  che aveva appena finito di deporre nello stesso procedimento che aveva visto impegnato anche il legale, aveva notato che qualcosa non andava.
L’avvocato, pochi metri più avanti di lui, aveva infatti iniziato a barcollare fino a perdere i sensi. Sarebbe rovinosamente caduto a terra se il militare, con un balzo in avanti, non lo avesse trattenuto e fatto stendere.
Intuito il pericolo e avendo notato che dopo aver perso i sensi il malcapitato stava per soffocare, il Carabiniere ha messo in atto una manovra di primo soccorso, afferrandogli la lingua, che stava andando ad ostruire le vie respiratorie, per rimanere poi in quella posizione fino all’arrivo dell’ambulanza.
La vittima è stata quindi ricoverata presso l’ospedale di Foggia, dove gli è stata diagnosticata un’ischemia cerebrale. L’intervento del Carabiniere, effettuato davanti agli occhi di Giudici, Avvocati, colleghi ed altre persone, ha riscosso il plauso di tutti i presenti.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura al termine dell'udienza in Tribunale: avvocato colpito da ischemia cerebrale, carabiniere gli salva la vita

FoggiaToday è in caricamento