Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Zapponeta / Piazza Salvo D'Acquisto

Prima uno spintone, poi un pugno: carabiniere aggredito da venditori ambulanti

E’ accaduto a Zapponeta. Mauro Belsito è stato arrestato, mentre il padre denunciato. Entrambi sono di San Ferdinando di Puglia

Prima uno spintone e poi un pugno all’altezza dell’occhio destro: vittima dell’aggressione un carabiniere in servizio a Zapponeta che aveva invitato un ambulante 25enne di prodotti ortofrutticoli a fornire le proprie generalità in quanto in quel momento stava esercitando la vendita in un’area vietata. Dopo aver minacciato di morte il militare dell’Arma, Mauro Belsito lo ha spinto. In quel preciso istante il pubblico ufficiale veniva colpito da un pugno sferrato dal padre del ragazzo, rintracciato e identificato in un secondo momento.

Intuita la gravità dell’accaduto, i due sono salito sull’autocarro dandosi a precipitosa fuga in direzione di Manfredonia, ma all’altezza di Ippocampo il mezzo veniva intercettato e bloccato da una pattuglia. A bordo vi era soltanto il ragazzo, che veniva condotto presso la caserma di Zapponeta e tratto in arresto.

Per il fatto, avvenuto in Piazza Salvo D’Acquisto, il padre dell’arrestato – di San Ferdinando di Puglia - è stato denunciato per il reato di concorso in resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali dolose aggravate e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima uno spintone, poi un pugno: carabiniere aggredito da venditori ambulanti

FoggiaToday è in caricamento