Capriolo investito sulla Statale 17: è la prova che vive sui Monti Dauni

Era un maschio adulto. Dopo questo spiacevole episodio, si può stabilire con certezza che la specie sta espandendo naturalmente il suo areale nel Sub-Appennino Dauno

Immagine di repertorio

Capriolo investito sulla Statale 17: è prova che l’esemplare è presente sui Monti Dauni. La conferma arriva nei giorni scorsi, quando lungo la Statale 17, tra il bivio di Volturara Appula ed il bivio di San Marco la Catola, è stato investito un capriolo maschio adulto. Dopo l’intervento dei carabinieri e degli uomini del Corpo Forestale dello Stato è intervenuto il personale dell’Osservatorio Faunistico Provinciale per l’identificazione della specie ed il successivo recupero.

Il capriolo era un maschio adulto di età superiore a tre anni con mantello invernale, presentava fratture multiple su tutti i quattro gli arti e varie contusioni su tutto il corpo. Nonostante questa specie non è riportata tra le specie faunistiche presenti in provincia di Foggia (salvo per una piccola popolazione presente sul Gargano), da tempo vengono segnalati avvistamenti di caprioli nel Sub-Appennino Dauno senza alcuna prova concreta. Con il recupero di questo soggetto, si può stabilire con certezza che, da alcuni anni, il capriolo sta espandendo naturalmente il suo areale sul territorio del Sub-Appennino Dauno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: morto 36enne di Cerignola, fatale lo scontro tra auto e camion

  • San Severo come 'Gomorra': la pantera forse fuggita dalla residenza di un boss, si teme fuga verso altri comuni

  • La 'caccia' alla pantera si sposta sul Gargano: avvistamenti, in arrivo altri specialisti (trappole farcite e 'Predator')

  • Marito e moglie di Foggia fermati in stazione dalla Polfer: nel portafogli di lui c'erano due 'chèque' ambigui

  • Scoperto lo stratagemma di un direttore delle Poste del Foggiano: così avrebbe incassato i profitti degli investimenti dei clienti

  • Pierpaolo non ce l'ha fatta, è morto dopo una battaglia contro un tumore al sangue: "Straziante momento per tutti"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento