Cani di quartiere, in zona Unieuro residenti divisi: “Soluzione per il bene di tutti”

Tre cani sostano da due anni ricevendo assistenza e affetto da alcune famiglie del posto. Diversamente, altri non vedono di buon occhio la loro presenza. Quale soluzione?

Nella foto i tre cani

Una guerra tra poveri: è il rischio che si corre quando un quartiere si divide sulle politiche del randagismo. In zona Unieuro, ad esempio, la situazione rischia seriamente di precipitare se le istituzioni non intervengono in difesa di tre cani, di chi si prende cura di loro e nell’interesse del buon vivere comune, anche di chi si oppone alla convivenza con i migliori amici dell'uomo.

Circa due anni fa tre cagnoline sono state abbandonate in prossimità dell’esercizio commerciale. Da allora alcune famiglie se ne prendono cura, offrendo loro completa assistenza. Al contrario, altri residenti di un condominio della zona non vedrebbero di buon occhio la loro presenza. C’è chi ci riferisce che uno dei tre animali a quattro zampe sia stato preso a bastonate; questo il motivo per il quale i cani abbaierebbero all’arrivo dei loro “nemici”.

Il timore che la situazione possa seriamente degenerare, spinge i residenti che si prendono cura delle tre cagnoline, a cercare una soluzione. Con il canile stracolmo, una di queste – essendo la zona molto spaziosa – potrebbe essere la costruzione di un recinto. Ricavare uno spazio tutto per loro, lontano dal pericolo che qualcuno possa farli male (e fare male alle persone che li difendono), resta al momento l’unica idea. “Intervenite prima che sia troppo tardi” è l’allarme lanciato dagli animalisti del posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento