Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Apricena

Virus fa strage di cani, risolto il mistero al canile di Apricena: il killer è il 'Cimurro'

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e Basilicata ha sciolto ogni dubbio sulle cause che hanno determinato la morte di numerosi animali

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e Basilicata ha stabilito che la causa che ha determinato la morte di numerosi cani ospiti del canile di Apricena, è il virus Cimurro. E’ il rusultato delle analisi risultanti dai laboratori di Diagnostica sulle carcasse prelevate dai medici veterinari dell’Asl e portate nei laboratori foggiani dell’IZSPB. La diagnosi del ‘Cimurro’ è maturata grazie all’impiego di tecniche molecolari.

Il Cimurro è una malattia infettiva causata da un virus appartenente al genere morbillivirus della famiglia Paramyxovirus che provoca sintomi vari e di varia gravità. Oltre a quelli più noti e frequenti quali congiuntiviti, scolo oculare e nasale, broncopolmoniti ed enteriti, si possono avere sintomi nervosi quali incoordinazione motoria, torcicollo, crisi epilettiformi, esattamente come quelli rilevati e riferiti dai volontari del canile.

L’istituto zooprofilattico, attraverso la responsabile della comunicazione, la dott.ssa Barbara Consenti, fa sapere che “solitamente i cani di proprietà, regolarmente vaccinati, sono protetti dalla patologia”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus fa strage di cani, risolto il mistero al canile di Apricena: il killer è il 'Cimurro'

FoggiaToday è in caricamento