rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Cerignola

Cerignola: trovato cane decapitato, salvi cuccioli attaccati al suo corpo

Sono intervenuti i volontari dell'associazione "Gli Amici di Balto". Tratti in salvo i cuccioli di soli trenta giorni. Il Comitato Difesa Animali striglia l'amministrazione comunale

Macabro ritrovamento nel primo pomeriggio di ieri nei pressi del cimitero di Cerignola. Una scena raccapricciante che ha lasciato il segno tra i volontari de “Gli Amici di Balto” - associazione che si prende cura di cani randagi, abbandonati o maltrattati, con l’intento di darli in adozione a persone che possano amarli e garantire loro una vita migliore - che hanno assistito ad una scena agghiacciante, di un cane randagio femmina con la testa decapitata e dei suoi sei cuccioli di soli trenta giorni ancora attaccati al suo corpo.

Quel corpo martoriato dal quale i piccolissimi animali a quattro zampe non avrebbero mai voluto staccarsi. Non è stato semplice nemmeno per i volontari portarli via. Terrorizzati e provati dall’accaduto, i sei cuccioli sono stati accompagnati in ambulatorio, dove hanno ottenuto le prime cure e l'assistenza sanitaria.

Crediamo fortemente che l'amministrazione comunale debba prendere seri provvedimenti.  Noi volontari ormai siamo soli, non riusciamo più a sopperire a tutto, non abbiamo nessun tipo di aiuto dall' amministrazione eppure ci stiamo sostituendo a loro, raccogliamo cuccioli, li curiamo a spese nostre, li sterilizziamo e cerchiamo di farli adottare” tuona il Comitato Difesa Animali.

Gli stessi chiedono fortemente che si faccia luce sull’uccisione della cagna, si denunci l’accaduto e si indaghi per trovare il colpevole; che in città si mettano dei manifesti in cui si invitano i cittadini al rispetto dei cani randagi e delle telecamere nelle zone periferiche. E che l’amministrazione comunale si faccia carico delle spese per cibo, vaccini e sterilizzazioni.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola: trovato cane decapitato, salvi cuccioli attaccati al suo corpo

FoggiaToday è in caricamento