Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Cancellazione uffici giudiziari, Introna: “Mafia del Gargano minaccia costante”

Per Onofrio Introna “la chiusura potrebbe allungare i processi e vanificare le attività investigative e di intelligence di forze dell'ordine e procure”

Per Introna la cancellazione degli uffici giudiziari distaccati ''va riconsiderata o abrogata'' perché ''comporterebbe pesanti aggravi di costi agli operatori ed ai cittadini, oltre a forti disagi per gli spostamenti necessari. In termini generali, sfugge la logica di risparmi economici per lo Stato garantiti a spese delle comunità, mentre appare quanto mai drammatico l'aumento dei carichi di lavoro delle sedi giudiziarie 'superstiti'.

Compromettere le attività giudiziarie dei tribunali pugliesi rischia di portare al collasso la giustizia nell'intera regione''. ''Servono risposte rapide da Roma - insiste Introna - la chiusura potrebbe allungare i processi e vanificare le attività investigative e di intelligence di forze dell'ordine e procure, in contraddizione con l'apprezzabile impegno che vedono magistratura, armi e corpi dello Stato, istituzioni e comunità civile impegnati in una dura lotta di contrasto al riemergere di preoccupanti fenomeni di criminalità organizzata, come sta accadendo in maniera sempre più preoccupante a Lizzano e a Cellino San Marco, senza sottovalutare la minaccia costante della mafia del Gargano''.

''E senza trascurare gli sforzi del personale, in divisa e non, che nel periodo estivo si moltiplicano a causa delle più volte denunciate carenze di organico, che sollecitano un impegno allo stremo degli operatori, in presenza degli avvicendamenti per le ferie legittime. Un esempio per tutti è la Questura di Bari, alla quale - conclude Introna - mancherebbero almeno 200 unità, come segnala John Battista per il sindacato di Polizia Sap''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellazione uffici giudiziari, Introna: “Mafia del Gargano minaccia costante”

FoggiaToday è in caricamento