Cronaca

E' giallo sul ritrovamento di due cadaveri lungo i binari della Stazione

I corpi potrebbero appartenere a due cittadini dell'est. La Polfer indaga alla ricerca di elementi utili che possano far emergere la verità sulla loro morte. Il 17 settembre scorso furono rinvenuti altri due corpi

Sono due e non uno i cadaveri rinvenuti ieri sera lungo i binari della stazione del capoluogo dauno. Il ritrovamento dei corpi in avanzato stato di decomposizione è avvenuto poco dopo l'omicidio di via Lucera, 4.

Si tratta di due cittadini dell'est le cui generalità non sono state ancora fornite. Potrebbero essere morti assiderati oppure potrebbero essere stati assassinati. La Polfer indaga sull'accaduto alla ricerca di elementi utili che possano far emergere la verità.

Il 17 settembre dello scorso anno i cadaveri di due senza tetto vennero trovati tra i rifiuti, a distanza di 800 metri l'uno dall'altro. Si accertò che i due cadaveri erano quelli di un cittadino marocchino Mhoamed Sabil, di 46 anni e di un liberiano, Eric Nowa, di 32.

Nei giorni successivi venne arrestato un cittadino romeno, senza fissa dimora, Gheorghe Roman, in quanto ritenuto responsabile dell'omicidio di Sabil, compiuto con colpi alla testa sferrati con un 'tondino' nel corso di un litigio. Nowa, invece, secondo quanto accertato, morì per cause naturali e il suo corpo, tra i rifiuti venne trovato nel corso di controlli che vennero messi in atto subito dopo il ritrovamento, a poca distanza, del corpo di Sabil.

Secondo quanto accertarono gli investigatori, Gheorghe Roman temeva per la propria vita in quanto riteneva che Sabil avesse ucciso il suo amico Eric Nowa. Sabil sarebbe stato responsabile di alcuni furti compiuti nei confronti di Roman e altri suoi connazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' giallo sul ritrovamento di due cadaveri lungo i binari della Stazione

FoggiaToday è in caricamento