Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Castelnuovo della Daunia

Donna trovata in un pozzo, nessun elemento per risalire a identità

La donna, probabilmente dell'est Europa, è stata trovata con i piedi legati. La sua morte risalirebbe a questa estate

Gli inquirenti sono ancora al lavoro per cercare di identificare il corpo della donna che alla vigilia di Natale è stato trovato in un pozzo nelle campagne di Castelnuovo della Daunia, in località Finocchito. Purtroppo le indagini brancolano nel buio. I vigili del fuoco e gli uomini del Saf, che ieri hanno impiegato parecchie ore per ripulire il pozzo, purtroppo non hanno trovato nulla che possa far risalire all’identità della vittima.

Indagini quindi che si preannunciano difficili in quanto sembra persino impossibile ricavare le impronte digitali a causa dell'avanzato stato di decomposizione e saponificazione in cui si trova il cadavere. Stando ad indiscrezioni si potrebbe trattare di una donna bianca la cui morte risalirebbe a 4-6 mesi fa.

Sul cadavere non sono stati riscontrati segni di violenza, ma il fatto che il corpo sia stato recuperato con i piedi legati, fa pensare ad un omicidio. Al momento agli inquirenti non risultano denunce di scomparsa. Non si esclude pertanto che possa trattarsi di una donna dell'est Europa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata in un pozzo, nessun elemento per risalire a identità

FoggiaToday è in caricamento