Auto con cadavere riemerge nel Chiascio: è di un foggiano scomparso nel 2013

Il 12 novembre 2013 ci fu una segnalazione di una persona ai vigili del fuoco che sosteneva che un'auto si era "tuffata" nel fiume ad alta velocità

Foto da PerugiaToday

E’ intestata a un foggiano l’auto riemersa questa mattina nel fiume Chiascio al cui interno i vigili del fuoco hanno trovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione. Ad accorgersi della presenza del mezzo nell’affluente umbro, un passante, che ha allertato immediatamente i carabinieri.

Come riportato sulle pagine di PerugiaToday, il 12 novembre 2013 arrivò una chiamata da Torgiano al 115 in cui una persona anziana sosteneva che una Polo si era praticamente “tuffata” nel fiume a tutta velocità. Partirono le ricerche, ma non ci fu traccia del mezzo. Gli operatori ipotizzarono anche che l'anziano si fosse sbagliata. 

Ora sono in corso le indagini per accertare l’idendità della vittima, anche se tutti gli indizi portano a Fabio Mele, il ragazzo di cui si erano perse le tracce l'11 novembre 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento