rotate-mobile
Cronaca

Lo Stato porta i ‘Cacciatori’ nel Foggiano: dopo Calabria, Sicilia e Sardegna ecco quelli di ‘Puglia’

L’ufficialità è stata data dal ministro Minniti a Gallipoli. Nelle prossime settimane l’Arma dei Carabinieri istituirà il reparto in uno dei comuni della provincia di Foggia, forse sul Gargano

Verrà costituito anche in Puglia il reparto ‘Cacciatori’. Non prenderà il nome del ‘Gargano’ ma quasi sicuramente la sede verrà istituita in uno dei comuni della Montagna del Sole. Nei giorni scorsi il sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo aveva espresso, tramite una lettera inviata al ministro Minniti, la volontà di ospitarla in uno dei locali degli immobili comunali.

Di ufficiale c’è che l’Arma dei carabinieri, nelle prossime settimane, costituirà il reparto. L’annuncio è stato dato a Gallipoli dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, durante l’inaugurazione di un immobile destinato al commissariato e ai carabinieri. “Il ministero dell'Interno ha investito in maniera significativa in termini di sicurezza in Puglia per dare una forte presenza allo Stato. Di fronte alla sfida della criminalità organizzata, abbiamo istituito a San Severo un reparto di prevenzione crimine. La Puglia é una delle tre regioni d'Italia ad avere così tre reparti di prevenzione crimine, e nelle prossime settimane l'Arma dei carabinieri costituirà, dopo Sardegna, Sicilia e Calabria, un reparto 'Cacciatori di Puglia", reparto di forze di proiezione rapida, che avrà sede nella provincia di Foggia. Questo - ha concluso il ministro - per testimoniare l'impegno dello Stato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Stato porta i ‘Cacciatori’ nel Foggiano: dopo Calabria, Sicilia e Sardegna ecco quelli di ‘Puglia’

FoggiaToday è in caricamento