rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Apricena

Tragedia ad Apricena: spara a un cinghiale ma colpisce cacciatore, ucciso da un colpo di fucile

Si è trattato di un terribile incidente di caccia: l'uomo, Giovanni Squarcella, è morto sul colpo, ferito al petto. Denunciato per omicidio colposo l'altro cacciatore

Spara al cinghiale, ma colpisce e uccide per errore il collega cacciatore. Tragedia questa mattina, nelle campagne di Apricena, dove un uomo 57enne del posto è rimasto ucciso da un colpo di fucile destinato ad un cinghiale, esploso da un collega cacciatore.

Il fatto è successo intorno alle 9.30, nelle campagne in località Ponte La Rocca: un gruppo composto da una decina di uomini era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale. L’animale individuato era rimasto ferito e si era rifugiato poco distante. Secondo quanto accertato, due cacciatori si sono staccati dal gruppo per appostarsi nei pressi dell’animale e ucciderlo.

Qualcosa però è andato storto: il cinghiale è fuggito passando tra i due cacciatori, uno ha fatto fuoco, l'altro è rimasto ucciso, colpito al petto dal pallettone. Per la vittima, Giovanni Squarcella, originario di San Giovanni Rotondo, non c’è stato nulla da fare. Denunciato a piede libero, con l’accusa di omicidio colposo l’altro cacciatore, di 58 anni. Sul posto, i carabinieri e gli operatori del  118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia ad Apricena: spara a un cinghiale ma colpisce cacciatore, ucciso da un colpo di fucile

FoggiaToday è in caricamento