Pippo Cavaliere: "un protocollo d'intesa con gli enti per dar vita a Primavera Foggiana"

Il presidente dell'associazione antiusura "Buon Samaritano", commenta l'audizione dinanzi alla commissione parlamentare antimafia. E poi cita Borsellino: "Lotta alla criminalità, un movimento culturale e morale che coinvolga tutti"

È tempo per una primavera foggiana? All'esito dell'audizione davanti alla commissione parlamentare antimafia ed alle dichiarazioni rese alla stampa dal suo presidente, mi sono chiesto se sia arrivato il momento di sperare in una primavera foggiana". Sono le parole espresse da Pippo Cavaliere della Fondazione Antiusura "Buon Samaritano". 

"La lotta alla criminalità rappresenta una delle priorità principali per il nostro amato territorio - sottolinea - ma non può e non deve essere soltanto una distaccata opera di repressione da parte degli organi competenti, ma, come ammoniva Paolo Borsellino dopo la strage di Capaci, 'un movimento culturale e morale che coinvolga tutti, principalmente le nuove generazioni, le più idonee a percepire la bellezza ed il fresco profumo della libertà ed a rifiutare il puzzo del compromesso morale e dell'indifferenza'

"ln una città dove estorsione ed usura sono tragicamente divenuti normalità e quotidianità, in una città dove la criminalità ha avuto persino l'ardire d'infiltrarsi all'interno di aziende pubbliche(con l'accondiscendenza di chi avrebbe dovuto vigilare),occorre però uno sforzo comune e che soprattutto 'il territorio accompagni l'impegno dell'antimafia',come suggeriva oggi Filippo Santigliano sulla Gazzetta del Mezzogiorno.

"Ma il recente passato lascia ben sperare: intensa l'attività delle forze dell'ordine e degli organi inquirenti e lodevole l'iniziativa della Camera di Commercio di costituirsi parte civile nei procedimenti penali per estorsione ed usura. Quest'ultima iniziativa,da sempre perseguita dalla scrivente fondazione antiusura,costituisce un passaggio fondamentale in grado di infondere coraggio alle vittime in fase di denuncia e di assicurare loro una compiuta rete di protezione nelle fasi dibattimentali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In quest'ottica - conclude - mi permetto di avanzare una proposta affinché si possano creare le condizioni per una primavera foggiana: la stipula di un protocollo d'intesa con cui gli enti, le associazioni di categoria e quelle datoriali e chiunque ne sia legittimato in termini di legge, s'impegnano a costituirsi parte civile nei procedimenti penali al fine di assicurare ai malcapitati un sostegno soprattutto morale e psicologico e dire loro: non sei solo, la Città é qui con te.
Foggia è una grande città, ricca di tante potenzialità,un importantissimo snodo commerciale tra la dorsale adriatica ed il versante tirrenico,l'ottava città del mezzogiorno per numero di abitanti,é ancora il granaio d'Italia,oltre ad essere rinomata per la sua grande generosità e carità cristiana nel farsi carico di accogliere migliaia di immigrati che rivendicano il loro diritto alla vita.Per questo e per tanti altri motivi,ha anche diritto ad una maggiore attenzione da parte dello stato;e di questa sollecitazione deve farsene carico la commissione antimafia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento