rotate-mobile
Cronaca Via tavernola

Buche in via Tavernola, la denuncia UGL Igiene ambientale: “Percorso a ostacoli”

Il sindacato difende i dipendenti Amiu, i quali devono percorrere quella via per giungere all'impianto di biostabilizzazione: "E' un percorso di guerra"

Non è solo Foggia città a lamentare lo stato precario delle proprie strade, ma anche le zone più periferiche. Ne sanno qualcosa i dipendenti di Amiu Puglia che quotidianamente devono attraversare tratti stradali sui quali l’asfalto è pressoché fatiscente. “Un percorso di guerra” come ha sottolineato l’Ugl igiene ambientale, nel denunciare lo stato di abbandono in cui versa la strada che conduce all’impianto di biostabilizzazione.

“La strada che dall' incrocio di via Tavernola attraversa le campagne è diventata una gruviera, un percorso ad ostacoli” accusano. Disagi che crescono (insieme alle buche) non appena la pioggia si presenta in zona. L’appello dell’Ugl è rivolto al Sindaco, al presidente dell’Ato, all’assessore ai lavori pubblici e alla stessa dirigenza dell’Amiu, ma “nulla si è ancora mosso”, evidenziano. “Gli ultimi interventi di manutenzione risalirebbero all’ormai lontano 2010, quando in occasione dell'inaugurazione dell'impianto, il dottor di Bari, allora amministratore unico di Amica SpA, su richiesta della Ugl, autorizzò dei lavori straordinari di ripristino del manto stradale”, accusano. 

Urgono dunque interventi massici e immediati, anche perché, a percorrere quel tratto ci sono mezzi privati oltre agli automezzi delle aziende che conferiscono i rifiuti presso l’impianto. Ragion per cui è piuttosto fondato il rischio che i mezzi possano subire danni considerevoli, come quelli registrati dai dipendenti Amiu a partire dal 2012. L’Ugl igiene ambientale accusa anche l’Amiu, a suo dire troppo tenera e poco interessata a far pressioni per venire incontro alle esigenze dei suoi stessi dipendenti. “Capiamo che l’amministrazione Comunale deve fronteggiare una situazione economicamente molto difficile, ma non è più possibile ignorare una situazione così precaria. E’ necessario intervenire per il bene di tutti, purché non si assista a situazioni grottesche, nelle quali le autorità competenti si palleggino le responsabilità. Vogliamo una strada sicura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche in via Tavernola, la denuncia UGL Igiene ambientale: “Percorso a ostacoli”

FoggiaToday è in caricamento