rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Per una buca coperta, un’altra che si apre: il disagio senza fine dei foggiani

Nonostante gli interventi straordinari del Comune resta la situazione di emergenza. E in via Nuzziello c'è anche il problema degli ambulanti abusivi

Da una parte il sindaco, che con il ‘bollettino delle buche’ rendiconta la comunità di tutti gli interventi straordinari per la riparazione delle strade, dall’altra i cittadini che continuano a segnalare i cedimenti dell’asfalto, buche profonde, minacciando richieste danni.

A Foggia la situazione delle strade resta di grande emergenza, nonostante i tentativi da parte del comune di porvi rimedio. Via Salandra, via Manerba, via Cavotta, via La Rosa, via La Rocca, via Lenotti, via D’Addedda, via Lucera, via Natola, via Sant’Alfonso de’ Liguori, via Lavello, via Campanile, via Tibollo, via Galliani, via Carelli, via Ciampitti, via Taranto, piazza Aldo Moro, piazza Cavallucci, via Nardella, via Fania e via Turtur, e infine via del Mare, sono le zone di Foggia oggetto di interventi straordinari effettuati nel mese di marzo.

Ma si parla di semplici rattoppi, soluzioni tampone destinate a sgretolarsi insieme all’asfalto alla prossima ondata di maltempo. E fioccano le segnalazioni: “È da una settimana che c'è questa buca in Viale Leone XIII. Si trova in prossimità di garage e passo carrabile. Non so vogliamo aspettare che diventi una trincea?”, denuncia un cittadino.

Non meglio le cose vanno in via Nuzziello, dove i residenti devono fronteggiare anche i parcheggi selvaggi, e l’occupazione abusiva degli ambulanti negli stalli della sosta tariffata

buca via nuzziello-2

In via Fratelli Biondi intanto si è aperto un nuovo cratere, mentre alle porte di Foggia, nei pressi del cimitero, nonostante l'intervento precedente del Comune, prima del semaforo all'incrocio di via Manfredonia, una grata è sprofondata nuovamente al di sotto dell'asfalto.

cratere in via fratelli biondi-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per una buca coperta, un’altra che si apre: il disagio senza fine dei foggiani

FoggiaToday è in caricamento