menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a Bovino nel bar Giannotti, individuati i responsabili. Il sindaco: "Siamo in presenza di un vero e proprio episodio di delinquenza"

Il proprietario e un cliente hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari. A scatenare la violenza sarebbe stata la richiesta di indossare la mascherina. I carabinieri stanno ricostruendo la vicenda. I presunti autori sono già stati identificati

"Oggi siamo stati vittima di un'aggressione da parte di persone che sono abituate a vivere nell’illegalità. Oggi il nostro bar e la nostra comunità sono state violentate". A dirlo dalla pagina Facebook dell'attività è il titolare del Bar Giannotti di Corso Vittorio Emanuele a Bovino. "Credo che la libertà di un piccolo borgo vada tutelata. Credo che essere vittima di un attacco di gente senza cervello non sia normalità".

È accaduto nel pomeriggio di oggi, intorno alle 16. Un gruppo di avventori sarebbe stato redarguito dal proprietario, che avrebbe chiesto loro di indossare la mascherina. Forse complice qualche bicchiere di troppo a pranzo in un locale nelle vicinanze, si sarebbero avventati contro il titolare e un altro cliente. Le due vittime dell'aggresione hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari. Durante la colluttazione, anche il bar ha subito danni.

I presunti autori sono già stati identificati. Hanno tentato di darsi alla fuga ma i carabinieri, prontamente intervenuti e impegnati ora a ricostruire la vicenda, li hanno intercettati in una strada interna verso Deliceto, in località Barone. 

"Bovino è da sempre un borgo accogliente, che da sempre apre le proprie porte a tutti, con l’infinita ospitalità dei suoi abitanti, ma quanto accaduto oggi ai titolari del Bar Giannotti poco a che fare con l’accoglienza! Siamo in presenza di un vero e proprio episodio di delinquenza che lascia sconcertati, senza parole un’intera comunità - ha detto il sindaco Vincenzo Nunno - I responsabili di questo vile gesto sono stati già individuati dalle forze dell’ordine e ci auguriamo che la giustizia faccia presto il suo corso. A nome di tutta l’Amministrazione comunale e dell’intera comunità bovinese esprimo la massima vicinanza ai titolari del Bar Giannotti e al nostro concittadino coinvolto nell’aggressione subita. Le porte della comunità bovinese sono e saranno sempre aperte a tutti, ma non per i violenti, vera piaga sociale e di degrado culturale di cui è vittima la moderna società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento