rotate-mobile
Cronaca

Notte di Capodanno tra bombe, bar incendiati e una violenta aggressione: ragazzo in coma e un ferito lieve per i botti

Due bar incendiati a Foggia, una bomba a un centro estetico di Apricena, tre persone accoltellata a Segezia, un ordigno a uno sportello delle Poste a Cerignola e un ferito lieve a Carapelle

Due attentati incendiari in altrettanti bar di via Lucera e via Alessandro Volta a Foggia, tre feriti per accoltellamento di cui uno grave in seguito ad una violenta aggressione avvenuta in un locale di Segezia, due bombe - di cui una a un centro estetico ad Apricena e l'altra piazzata presso uno sportello bancomat delle Poste di via Napoli a Cerignola e alcuni cassonetti incendiati: è questo il bilancio di cronaca della notte di Capodanno 2020 in Capitanata. 

È in coma farmacologico uno dei tre romeni accoltellati la scorsa notte, intorno alle due, in un ristorante-pizzeria con annessa sala da ballo di Segezia, a pochi chilometri da Foggia. Il ragazzo, sottoposto ad un intervento chirurgico nelle prime ore del mattino, è ricoverato in gravi condizioni presso gli Ospedali Riuniti di Foggia. Feriti, ma in modo lieve, altri due connazionali. Sull'accaduto indagano i carabinieri. Si cercano i presunti responsabili, tre albanesi secondo la testimonianza delle vittime. 

Nessun ferito, ad eccezione di un uomo di Carapelle, per i botti di fine anno. L'uomo avrebbe rifiutato le cure mediche. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di Capodanno tra bombe, bar incendiati e una violenta aggressione: ragazzo in coma e un ferito lieve per i botti

FoggiaToday è in caricamento