menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Roberto D'Agostino

Foto di Roberto D'Agostino

Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

Esplosione in via Vincenzo Acquaviva a Foggia al civico 37. L'ordigno davanti a 'Il Sorriso di Stefano' della società cooperativa 'Sanità Più' di Luca Vigilante

Ancora un ordigno a Foggia, questa volta a poche ore dall'arrivo in città del commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura Annnpaola Porzio. 

Le immagini video davanti al luogo dell'esplosione

L'esplosione in via Vincenzo Acquaviva, al civico 37, davanti all'ingresso de 'Il Sorriso di Stefano', centro sociale polivalente per persone anziane autosufficienti appartenente alla cooperativa Sanità Più di Luca Vigialnte che ha preso il nome da un ospite residenziale che frequentava la RSSA 'Il Sorriso'.

La deflagrazione ha provocato alcuni danni alla saracinesca e tanto spavento per una ragazza che si trovava all'interno e che ha avvertito un malore. Sul posto i vigili del fuoco e la polizia scientifica.

Il 3 gennaio scorso Cristian Vigilante, fratello di Luca e direttore del personale della struttura sanitaria, era stato vittima di un analogo episodio. Ignoti avevano piazzato e fatto esplodere una bomba in via D'Aragona davantia alla sua Range Rover.

Vigilante ai responsabili: "Cambiate vita"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento