Bomba a San Marco in Lamis: colpita l’abitazione del comandante della Forestale

Il sindaco, l'on. Angelo Cera, pronto a chiedere un incontro al prefetto di Foggia. "Al Comandante Villani va tutta la mia vicinanza, dell'Amministrazione Comunale e dell'intera cittadinanza: non lo lasceremo solo"

Foto di Sanmarcoinlamis.org

Tanto spavento ma fortunatamente nessun ferito nell’esplosione di ieri sera, in vico Padula 12 a San Marco in Lamis. Si sarebbe trattato di un atto intimidatorio nei confronti del comandante del Corpo Forestale dello Stato della cittadina garganica, Antonio Villani.

La deflagrazione, che ha mandato i vetri dell’abitazione interessata e di altre vicine in frantumi, è stata avvertita in quasi tutto il paese, nel raggio di un km. Sul posto sono giunti immediatamente i vigili del fuoco, gli uomini della Protezione Civile e i carabinieri, che starebbero visionando le immagini del sistema di videosorveglianza interno al quartiere. In quel momento in casa non c’era nessuno.

Soltanto pochi giorni fa la cittadina garganica aveva occupato le prime pagine dei quotidiani locali per il furto con "spaccata" di un bancomat, sradicato e portato via con l'ausilio dell'escavatore in piena notte. Sul caso si sono espressi anche il primo cittadino, l’on. Angelo Cera, il consigliere regionale Giannicola De Leonardis e il Partito Democratico locale.

ANGELO CERA, SINDACO DI SAN MARCO IN LAMIS | “Condanno con fermezza l’episodio malavitoso ai danni del comandante del Corpo Forestale dello Stato, Antonio Villani, che ieri sera ha subito uno dei più vili attacchi alla persona, mettendo in serio pericolo la sua famiglia, ma al tempo stesso, quella degli abitanti del centro storico di San Marco in Lamis.

Non è più tollerabile pensare che gli uomini che difendono lo Stato e tutelano la sicurezza dei cittadini, possano essere colpiti da eventi che mirano a bloccare quest’azione. Come non è più pensabile che alle otto di sera nessuno è più libero di passeggiare per la paura di essere colpiti da eventi di questo genere.

Chiederò immediatamente un incontro monotematico al Prefetto di Foggia avendo come tema proprio gli eventi malavitosi che, in questi mesi, hanno colpito San Marco in Lamis. Al centro un rafforzamento delle Forze dell’Ordine sul territorio, e se del caso si metterà a disposizione delle stesse, le strutture comunali disponibili, immaginando ad altri Corpi come la Polizia di Stato. Al Comandante Villani va tutta la mia vicinanza, quella dell’Amministrazione Comunale, e quella dell’intera cittadinanza, assicurandogli che in questa battaglia non sarà solo”.

PARTITO DEMOCRATICO SAMMARCHESE | Il circolo del Partito Democratico “D. Compagnone” di San Marco in Lamis esprime solidarietà al Comandante del Comando della Guardia Forestale di San Marco in Lamis, Antonio Villani, che nella serata del 30 gennaio è stato colpito da un vile attentato che ha comportato, con l’uso di una bomba, il danneggiamento della sua abitazione in Via Palude.

Questo episodio rientra, ancora una volta, nella serie di atti violenti e intimidatori che con sempre maggiore frequenza si verificano nella nostra città e che è ormai indispensabile interrompere. Il Partito Democratico invita i cittadini a collaborare con le forze dell’ordine segnalando i soggetti sospetti e le attività contrarie al rispetto della proprietà privata e della cosa pubblica. Auspica, da parte delle competenti autorità, a cominciare dall’Amministrazione comunale, una maggiore vigilanza del territorio e un maggiore coordinamento delle forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GIANNICOLA DE LEONARDIS, CONSIGLIERE REGIONALE |"Tutto il gruppo regionale NCD condanna il vile attentato che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi per la cittadinanza di San Marco in Lamis. Non è più possibile che si ripetano questi episodi malavitosi che mirano a colpire quanti lavorino per la difesa dello stato e dei cittadini. Il Nuovo Centrodestra - conclude De Leonardis - esprime vicinanza alla famiglia Villani, ai cittadini di San Marco in Lamis e a tutto il Corpo Forestale che in Puglia é baluardo della legalità, egregiamente guidato dal gen. Giuseppe Silletti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento