Le bombe si spostano sul Gargano: colpito il negozio di un consigliere comunale

Una bomba è stata fatta esplodere all'ingresso del negozio di calzature del consigliere comunale di maggioranza, Giuseppe De Rita

Da San Severo e Foggia le bombe si spostano a Cagnano Varano, dove poco prima della mezzanotte di martedì un ordigno è stato fatto esplodere all’ingresso di un negozio di calzature di proprietà di Giuseppe De Rita, consigliere comunale eletto nella lista del sindaco Claudio Costanzucci. L’esplosione ha provocato danni per diverse migliaia di euro ma fortunatamente nessuno è rimasto coinvolto dalla deflagrazione.

Ferma condanna per il vile attentato dinamitardo da parte del sindaco, dell’amministrazione comunale e di ‘Civica Cagnanese’: “Per il momento la matrice dell'attentato è oscura; qualsiasi fosse stato il movente all'origine di questo barbaro gesto, non possiamo che indignarci e chiedere agli organi inquirenti di scoprire al più presto gli esecutori e i mandanti. Ci attendiamo una ferma reazione dello Stato, in osservanza dei dettami costituzionali che tutelano i cittadini e le loro libertà. In attesa che gli organi inquirenti facciano luce su questo inquietante episodio, a Pino va tutta la nostra solidarietà e la nostra vicinanza”.

Solidarietà e vicinanza è stata espressa anche dai circoli del Partito Democratico del Gargano: "Noi che viviamo sulla pelle una realtà difficile sappiamo che, triste dirlo, queste vili consuetudini sono il campanello di allarme di un contesto territoriale dove, sempre meno, si percepisce la presenza dello Stato. È assurdo che centri storicamente segnati da una criminalità mafiosa tra le più efferate d'Italia, diventino terra di nessuno dopo le 21 e gli organici delle Forze dell'Ordine siano ridotti all'osso. Facciamo appello al Governo affinché quanto ampiamente riconosciuto da cronaca, magistratura e istituzioni a tutti i livelli, possa vedersi contrapporre la forza di uno Stato che non può più aspettare" concludono

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento