Paura a Lucera, bomba contro abitazione: motivi di natura privata?

Il fatto è accaduto poco prima della mezzanotte, nella strada nei pressi di Porta Foggia: il boato ha risvegliato l'intero quartiere, ma fortunatamente non sono stati registrati danni a cose e persone. Indaga la polizia

Immagine di repertorio

Un piccolo ordigno rudimentale, dal potenziale esplosivo pari a quello di un grosso petardo, è stato fatto esplodere la scorsa notte dinanzi ad una abitazione privata in via Don Minzoni, a Lucera. Il fatto è accaduto poco prima della mezzanotte, nella strada nei pressi di Porta Foggia: il boato ha risvegliato l’intero quartiere, ma fortunatamente non sono stati registrati danni a cose e persone.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ordigno è stato piazzato dinanzi ad un appartamento al piano terra, nel quale vive un cittadino di nazionalità rumena. Sull’accaduto sono in corso le indagini degli agenti del commissariato lucerino che dovranno fare luce sull’accaduto, delineando movente ed autore del gesto. Dalle prime informazioni raccolte si propenderebbe per un atto riconducibile a motivi di natura privata. Solo due giorni fa, invece, nella notte tra sabato e domenica scorsi, un altro ordigno - questa volta ben più potente - è stato fatto esplodere dinanzi ad un’altra abitazione al piano terra, in via Mazzini, sempre nel centro federiciano. Per questo secondo episodio sono in corso le indagini degli uomini dell’Arma. I due episodio, però, non sarebbero in alcun modo collegati e collegabili tra loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento