Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donna sotto choc, bomba mentre stava lavorando. Vigilante ai responsabili: "Cambiate vita, così non si ottiene nulla"

Parla Luca Vigilante, direttore de 'Il Sorriso di Stefano', colpito questa mattina da un ordigno fatto esplodere mentre all'interno c'era una donna che stava lavorando:

 

"Non ci sono stati danni di carattere strutturale, il centro è aperto e sentiamo il sincero affetto di tutte le persone che si sono affidate alla nostra realtà". Così Luca Vigilante, direttore de 'Il Sorriso di Stefano' a pochissime ore dall'ordigno fatto esplodere davanti all'ingresso del centro sociale per anziani autosufficienti di via Vincenzo Acquaviva (le immagini video).

In merito alla natura dell'avvertimento, il secondo in poco meno di due settimane dopo la bomba di via d'Aragona al fratello Cristian, Vigilante non si sbilancia: "Non mi sento di dire altro se non attendere qualche riscontro e risultanza degli inquirenti, perché la questione è diventata singolare". E aggiunge: "Chi si aspettava una cosa del genere a distanza di qualche giorno, di una risposta collettiva, sociale, istituzionale?"

Sotto shock la dipendente che si occupa della sanificazione dei locali e che al momento della deflagrazione si trovava all'interno del centro, riaperto nonostante il gravissimo episodio. "Cambiate vita, così non si ottiene nulla, chi ve lo fa fare". L'appello del manager ai responsabili.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento