rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

A piazzare lo zaino-bomba un soggetto in bici. Il proprietario di Esteticamente: "Sono deluso, ma non ci fermiamo"

A poche ore dall'esplosione, in via Lucera si fa la conta dei danni. Il proprietario non vuole parlare ma ci assicura di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive e soprattutto che l'attività riprenderà

Migliaia di euro di danni anche questa volta, che si aggiungono agli 80mila  provocati dalla prima esplosione del 15 ottobre 2018. Oggi come 100 giorni fa: stessa storia, stesso posto, stesso spavento e sconcerto.

A poche ore dall'esplosione, in via Lucera si fa la conta dei danni. Il proprietario non vuole parlare ma ci assicura di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive e soprattutto che l'attività riprenderà.

Esteticamente, rivenditore di prodotti per la salute e la bellezza, che rifornisce migliaia di parrucchieri ed estetisti di Foggia e provincia, non si fermerà nemmeno questa volta, ma il titolare non nasconde la sua rabbia: "Sono deluso da questa città e dalle sue istituzioni"

A dare un volto alla mano criminale potrebbero essere le immagini delle telecamere di videosorveglianza in cui si vedrebbe un soggetto a bordo di una bici avvicinarsi, appoggiare lo zaino, darlo alle fiamme e scappare.

Poi il boato, la città che si sveglia di notte per quell'ennesimo rumore, i residenti della zona sgomenti e impauriti. La proprietaria in lacrime, i carabinieri e i vigili del fuoco sul luogo. Un'immagine che si ripete, che colpisce al cuore la Foggia che va avanti e produce, ma che qualcuno vorrebbe fermare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piazzare lo zaino-bomba un soggetto in bici. Il proprietario di Esteticamente: "Sono deluso, ma non ci fermiamo"

FoggiaToday è in caricamento