Bancomat Bper nel mirino dei malviventi: dopo Ordona e Stornarella, tocca a San Ferdinando

E' successo intorno 3 della scorsa notte, ai danni della filiale di via Roma. Nonostante il 'botto' sia stato potente, chi ha agito non è riuscito a scardinare la cassa ed è scappato a mani vuote. Sull'accaduto indagano i carabinieri

Immagine di repertorio

Nell'ultimo mese, è il terzo bancomat Bper finito nel mirino dei malviventi. Dopo Ordona, a metà ottobre, e Stornarella, solo pochi giorni fa, la scorsa notte è toccato allo sportello automatico della filiale di via Roma, a San Ferdinando di Puglia, fare i conti con un tentato furto con esplosivo.

Il fatto è successo intorno alle 3, quando ignoti hanno posizionato la classica 'marmotta' esplosiva all'interno della fessura del bancomat. L'esplosione è stata potente, ma non abbastanza per scardinare la cassa contenente il denaro. Per la banda, quindi, non è rimasta altra scelta se non quella di fuggire a mani vuote. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri, che stanno analizzando le immagini del sistema a circuito chiuso dell'istituto di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento