Gli attimi di terrore di via D'Aragona, l'inferno delle bombe nel cuore in gola di Paola: "Potevano esserci dei bambini"

Il racconto di Paola Mele, foggiana e campionessa di karate residente nel quartiere dove ieri è esploso un ordigno che ha danneggiato tre autovetture e distrutto i vetri di alcune abitazioni

Panico, terrore, minuti interminabili di paura, di migliaia di foggiani che ieri sera sono sobbalzati da sedie, letti e divani per via di una o più potenti esplosioni. "Hanno tremato i vetri di casa", "sembrava che un aereo avesse infranto la barriera del suono", "pensavo fosse un terremoto", sono alcuni dei commenti dei foggiani postati nel tam-tam di notizie e informazioni che si è sviluppato sui social nei minuti successivi ai boati.

Forse due quelli avvertiti in altrettante zone della città, distanti tra loro e a distanza di qualche minuto l'uno dall'altro, ma al momento si registra soltanto quella di via Alfonso I D'Aragona, dove un ordigno ha fatto saltare in aria la Range Rover del responsabile del personale di una RSA provocando danni ad almeno tre auto parcheggiate e distruggendo i vetri di alcune abitazioni (il video).

Padre e figlia piccola salvi "per un malore"

Paola Mele, campionessa mondiale di karate, ha raccontato l'accaduto su Facebook: "Nel bel mezzo di un venerdì sera ti sei appena seduta sul divano, un boato che non si può descrivere ti sobbalza dal divano. I vetri di casa e le finestre sono sventrate. Il cuore ti salta in gola. Una nuvola di fumo enorme. Portone che non esiste più e finestre volate. Vetri ovunque. Macchine distrutte. E ringraziamo Dio come è andata, potevano passarci bambini e famiglie che tornavano a casa o sbucare dal portone, o entrare in casa. Non ci sono più parole. Non puoi sentirti sicuro neanche più in casa tua"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tragedia in strada: mezzo compattatore in retromarcia investe e uccide un passante

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

  • Incidente stradale a Foggia: violento scontro tra auto e trattore nei pressi della Statale 16

Torna su
FoggiaToday è in caricamento