Blitz della Gdf nei mercati di via Miranda e via Rosati

Verbalizzate numerose violazioni in materia fiscale e sequestrata merce contraffatta, prodotta con materiali nocivi per la salute. Nell'operazione sono stati impiegati 100 finanzieri

Guardia di Finanza

Un "Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio" effettuato da 100 militari del Comando provinciale della Gdf, ha interessato diverse aree del capoluogo dauno.
Per contrastare i fenomeni dell’abusivismo commerciale e della vendita di merci contraffatte, pattuglie del 117  sono stati impiegati per controllare l’emissione regolare di scontrini e ricevute fiscali da parte degli esercenti di varie categorie

Le aree del territorio foggiano maggiormente interessate dall’operazione delle Fiamme Gialle sono quelle del “mercato settimanale di via Miranda” e del “mercato di via Rosati”.
Nel corso del blitz sono state verbalizzate numerose violazioni in materia fiscale e sequestrata merce contraffatta, prodotta con materiali nocivi per la salute.

Nelle prossime settimane analoghi interventi verranno eseguiti in ulteriori aree della città e della sua Provincia.

PER AGGIORNAMENTI CLICCA QUI

Come spiegano dal comandante provinciale, “tali tipologie di operazioni si inquadrano infatti in consolidate metodologie d'azione, sistematicamente attuate anche nella specifica prospettiva di utilizzare i dati "caldi" acquisiti sul campo per integrare ed attualizzare le attività di monitoraggio ed analisi del tessuto "economico-finanziario". La "mappatura del territorio" e le correlate "analisi di rischio" sono infatti oramai divenute usuali strumenti di cui si avvalgono i reparti del Corpo al fine di meglio "mirare" ben più approfondite attività ispettive o di indagine (anche, di polizia giudiziaria) verso i soggetti nei cui confronti emergono significativi indizi di comportamenti illeciti e di "infedeltà fiscale".

Si evidenzia – precisa il comandante – “che l'odierno "Piano Coordinato" ha quali obiettivi non solo quello di tutelare gli operatori economici "regolari" dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci fuori norma, ma anche l'obiettivo di evitare che gli esercenti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente "svantaggiati" rispetto a loro concorrenti che violano le norme tributarie.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento