Si barricano in casa per disfarsi della droga e poi oppongono resistenza ai poliziotti

Denunciati in stato di libertà tre ragazzi incensurati di Manfredonia. Mobilitati i vigili del fuoco, il blitz degli agenti è avvenuto nell'abitazione di viale dei Pini a Siponto

Parte dello stupefacente sequestrato

Avevano preso in affitto un appartamento in viale dei Pini, a Siponto, e lo avevano trasformato in una base operativa per lo stoccaggio, il confezionamento e successivo spaccio di varie sostanze stupefacenti. E’ quanto scoperto dagli agenti del commissariato di Manfredonia che, per il fatto, hanno denunciato in stato di libertà tre ragazzi manfredoniani, di età compresa tra i 18 ed i 21 anni.

Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, quando gli agenti hanno predisposto un idoneo servizio volto all’individuazione degli spacciatori. Erano le 19,30 quando, nel corso di un giro di perlustrazione con auto civetta, il personale operante notava un giovane avvicinarsi guardingo al cancello di un villino, dileguandosi poco dopo all’interno di esso. Subito dopo, alcuni ragazzi spegnevano le luci all’interno della casa, evidentemente dopo essersi accorti che l’auto in transito era della polizia.

Gli agenti, fatto giungere sul posto altro personale in ausilio, hanno scavalcato il cancello della villetta bussando al portone di ingresso ed intimando di aprire; ma le persone si barricavano all’interno per più di un’ora, azionando ripetutamente lo sciacquone dello scarico del gabinetto e l’apertura dei vari rubinetti dell’acqua sanitaria, disfacendosi evidentemente di sostanza stupefacente in polvere. Nel contempo, un agente appostato sotto l’abitazione notava “un braccio” sporgere dalla finestra del bagno, che lanciava nel sottostante giardino diversi involucri.

Finalmente, l’uscio della porta veniva schiuso, forse perché i ragazzi avevano sentito avvicinarsi la sirena dei vigili del fuoco che stavano intervenendo per l’apertura coatta dell’abitazione. Gli agenti, quindi, hanno sorpreso i tre giovani che ponevano una fattiva resistenza all’ingresso dei poliziotti, che li bloccavano dopo una fase concitata avvenuta nel buio pesto. La perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento di diverse sostanze stupefacenti e dell’occorrente per il suo taglio e confezionamento.

All’interno dell’abitazione, infatti, si rinveniva un pezzo di hashish (forse dimenticato dai giovani che avevano operato una bonifica al buio), nonché buste in cellophane termosaldate ed aperte sui lati, intrise di cocaina, di marijuana e di hashish, diversi triti marijuana, un coltellino a serramanico intriso di hashish; all’esterno dell’abitazione, precisamente nel sottostante giardino, laddove si era sporto il braccio per gettare gli involucri, si rinvenivano ulteriori tre pezzi di hashish, avvolti nella medesima carta stagnola trovata nell’abitazione, già suddivisi in pezzi pronti per il successivo spaccio, nonché un involucro contenente marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro penale a carico dei tre fermati, tutti incensurati, indagati in stato di libertà per la detenzione in concorso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, essendo chiaro che la varietà di droga, la detenzione del necessario per prepararla e la suddivisione in dosi erano il chiaro sinonimo che non si trattasse di stupefacente detenuto per uso personale, bensì droga detenuta per soddisfare varia tipologia di tossicodipendenti, assicurando una grande varietà di scelta. Dopo le incombenze di rito i tre denunciati e la persona accompagnata per identificazione venivano immediatamente rilasciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento