Cerignola: mezzi rubati, targhe false e telai contraffatti. Cinque persone denunciate

Blitz degli agenti del commissariato ofantino di polizia in alcuni autoparchi della città. In cinque dovranno rispondere di riciclaggio e ricettazione. Il valore della merce sequestrata ammonta a euro 300mila euro

Il blitz della polizia

Procede a pieno ritmo l’attività degli uomini del commissariato di polizia di Cerignola che, col fine di porre un freno ai reati predatori e al diffusissimo fenomeno della ricettazione e del riciclaggio di veicoli, con particolare attenzione ai mezzi pesanti utilizzati per compiere furti ai danni di aziende del Nord Italia, hanno proceduto al controllo di alcuni autoparchi, rinvenendo diversi mezzi di provenienza furtiva, alcuni dei quali con targhe false, “cloni” di identici veicoli regolarmente immatricolati di proprietà di ignari proprietari che si vedevano notificare infrazioni al codice della strada.

Nello specifico sono state denunciate a piede libero cinque persone: M. F., trentenne, cerignolano, incensurato, denunciato per ricettazione perché trovato in possesso, all’interno di un box da lui preso in affitto, di un lussuoso motociclo Ducati, rubato a Orta Nova il 28 gennaio.

D.P., di anni 46, pregiudicato residente nel napoletano a San Gennaro Vesuviano, denunciato per riciclaggio ed uso di targhe false in quanto titolare del contratto di affitto presso un autoparco, del posteggio di una motrice Daf xf Truck 430, con targhe false e telaio contraffatto, preciso “clone” di un mezzo praticamente identico, di fatto immatricolato nel Nord Italia dove risiede la ditta proprietaria dello stesso.

D.S., pregiudicato 33enne di Cerignola, denunciato per riciclaggio e uso di targhe false in quanto titolare del contratto di affitto presso un autoparco, di  un posteggio per l’autocarro marca Volvo con targhe false e telaio contraffatto, per il quale sono in corso accertamenti atti a verificare l’esistenza di un mezzo gemello.

P.S., pregiudicato cerignolano di anni 53, denunciato per riciclaggio, contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione o certificazione, e uso di atto falso in relazione ad un camper marca Ford 125 t350 modello granduca 65 living, recante targhe di altro caravan risultato cessato dalla circolazione per esportazione, mentre il numero di telaio era abbinato ad altro autocaravan di cui era stata denunciata la perdita di possesso per appropriazione indebita.

AUTOPARCHI CERIGNOLA: VIDEO BLITZ POLIZIA

S.V., pregi ducato ventitreenne di Orta Nova, denunciato per riciclaggio e ricettazione perché aveva affittato un box al cui interno sono stati rinvenuti la cabina di un camion Daf 55.300, le targhe e la carta di circolazione di un  veicolo Iveco Daily oggetto di furto avvenuto il 17 maggio a Trani, nonché numerosa utensileria varia per smontaggio veicoli.

All’esterno del box, invece, aveva parcheggiato due autocarri di cui uno con telaio corrispondente ad un automezzo oggetto di furto a Gallipoli il 3 settembre avente targhe applicate sulle quali sono in corso accertamenti ed un altro al cui interno venivano rinvenuti, numerosi longheroni, propulsori, cambi e parti elettriche riconducibili a furgoni ed autocarri, per i quali sono in corso indagini per risalire alla provenienza.

Si procedeva, altresì, al sequestro, a carico di ignoti, di un autocaravan marca Fiat Ducato modello Trigano, di proprietà di una  società con sede in Castelgomberto, risultato noleggiato e mai restituito, rinvenuto nei pressi di un autoparco. 

Tutti i veicoli, unitamente al materiale rivenuto, sono stati sottoposti a sequestro ed affidati in giudiziale custodia. Il valore della merce sequestrata ammonta a euro 300mila euro circa. Nel corso del controllo amministrativo sono, altresì, emerse irregolarità nella tenuta dei registri, per le quali si provvederà ad applicare le previste sanzioni amministrative.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento