Nascondevano cocaina sotto il pavimento, cerignolani traditi da impronte di scarpe

La droga era stata nascosta sotto il pavimento di una palazzina in costruzione adiacente all'abitazione dei due ragazzi sita in via Torres. I carabinieri hanno rinvenuto 400 grammi di cocaina

I due arrestati

In quella palazzina di via Torres i carabinieri avevano notato un andirivieni continuo di giovani, soprattutto nel pomeriggio e nelle prime ore serali. Per questo motivo, insospettiti, si sono appostati lì vicino notando diversi giovani avvicinarsi al portone d’ingresso, entrare ed uscire frettolosamente. Quando hanno capito che al secondo piano della palazzina c’erano La Dogana Vincenzo classe 1976 e Gentile Luigi classe 1987, entrambi noti alle forze dell’ordine, i militari hanno deciso di intervenire.

Pochi secondi dopo l’irruzione, gli uomini in divisa hanno perquisito il 26enne trovandogli addosso 11 dosi di cocaina confezionate. Giunti sul terrazzo, i militari hanno intuito che da lì sarebbe stato possibile accedere al tetto di un’adiacente palazzina in costruzione. Seguendo alcune impronte di scarpe, i carabinieri hanno notato un foro sul pavimento, dove sono stati trovati due grossi plichi di cellophane nascosti all’interno di due diverse intercapedini ricavate nei mattoni forati.

Plichi in cui erano custodite ben 448 dosi di cocaina del peso complessivo di 200 grammi, già pronte per la cessione, confezionate con la classica forma delle “cipolline” chiuse con fascette adesive. Vi erano, a parte, tre porzioni di cocaina di medie dimensioni del peso complessivo di 180 grammi. Nell’abitazione dei due cerignolani è stato rinvenuto del nastro adesivo identico a quello ritrovato insieme allo stupefacente, nonché la somma di euro 4462 euro in contanti.

Le analisi della cocaina espletate preso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti hanno accertato che dallo stupefacente sarebbe stato possibile ricavare circa 2000 dosi per un valore commerciale di 40mila euro circa. La sostanza stupefacente, il materiale necessario per il confezionamento ed il denaro, sono stati sottoposti a sequestro, i due dichiarati in arresto e tradotti presso la casa circondariale di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento