Blitz della Forestale: bracconieri sorpresi a cacciare in area protetta

Sono stati sequestrati altresì due fucili calibro 12 marca Beretta e Benelli e numerose munizioni al piombo spezzato

Prosegue senza sosta l’attività di polizia giudiziaria del Corpo Forestale dello Stato finalizzata alla prevenzione e alla repressione dei reati in campo venatorio. In due distinte operazioni le pattuglie dei comandi di Cagnano Varano e della Foresta Umbra, hanno sorpreso, in flagranza di reato, due bracconieri intenti ad esercitare attività venatoria in area protetta, in località “Piscina Sandricchio” a Carpino e “Valle dei Greci” a Vico del Gargano.

I soggetti, originari del posto, sono stati deferiti a piede libero all’autorità giudiziaria per introduzione di armi e materiali esplodenti in area protetta, disturbo, uccisione, danneggiamento della fauna selvatica ed esercizio venatorio illecito. Sono stati sequestrati altresì due fucili calibro 12 marca Beretta e Benelli e numerose munizioni al piombo spezzato. I controlli sono scattati anche per altri 25 cacciatori, alcuni dei quali sono stati deferiti all’Autorità Amministrativa per violazioni alla legge regionale 27/98. Per segnalazioni comporre il numero verde nazionale 1515.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento