rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Ospedale - Parco San Felice / Viale Luigi Pinto

Black out: Foggia al buio prima e dopo l'esplosione al mercato rionale

Il forte boato ha spaventato i residenti della zona ed è stato avvertito in diversi quartieri del capoluogo dauno, rimasti successivamente al buio per più di un'ora. Chiuso il mercato rionale di via Luigi Pinto

Nella tarda serata di ieri gran parte della città di Foggia è rimasta al buio. Il black out, durato più di un’ora, potrebbe esser stato determinato dalla forte esplosione avvenuta in via Luigi Pinto all’interno del mercato rionale, intorno alle 23., che ha spinto il sindaco di Foggia a parlare di "Un grave atto criminale" perpetrato alla vigilia dell'arrivo in città del ministero dell'Interno, Anna Maria Cancellieri.

Il forte boato ha spaventato i residenti della zona ed è stato avvertito in diversi quartieri del capoluogo dauno, rimasti successivamente al buio. Luci spente in zona San Ciro, Ospedale Parco San Felice, Immacolata, Carmine Vecchio e in parecchie vie centrali del capoluogo dauno. In alcune zone la corrente elettrica è andata via anche prima dell'esplosione.

Non è da escludere quindi anche l’ipotesi legata a un ingente furto di cavi elettrici, che spesso sono la causa principale dell'interruzione di corrente elettrica. Intanto il mercato rionale, quasi sicuramente oggetto di un attentato intimidatorio, è stato transennato e chiuso al pubblico. Sul caso indagano i carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black out: Foggia al buio prima e dopo l'esplosione al mercato rionale

FoggiaToday è in caricamento