Borsa Internazionale del Turismo Religioso: positivo il bilancio della III edizione

La Fiera di Foggia ha inaugurato il proprio servizio di connessione wireless. Consiglio: "È stato un esempio di partecipazione corale del territorio che va ripetuto e valorizzato"

Bitrel 2012

Sono in fase di elaborazione i risultati del workshop di San Giovanni Rotondo che ha visto l’incontro B2B fra i quaranta buyers italiani e stranieri che hanno partecipato alla Bitrel e gli operatori turistici locali, ma il bilancio della III edizione della Borsa Internazionale del Turismo Religioso può fin da ora dirsi positivo, alla luce delle positive valutazioni degli interessati.

“È stata accolta bene” dice Billa Consiglio, vicepresidente della Provincia di Foggia e presidente della Società Consortile Promodaunia, Ente capofila fra gli organizzatori “la nostra scelta di far conoscere ai buyers non solo le mete tradizionali del turismo religioso di Capitanata, da San Giovanni a Monte Sant’Angelo, ma anche le altre importanti realtà devozionali del nostro territorio, ed in particolare le città sedi episcopali.

È stato un esempio di partecipazione corale del territorio che va ripetuto e valorizzato. Tutto è senz’altro migliorabile” prosegue Consiglio “ma direi che sono stati premiati uno sforzo di collaborazione interistituzionale, nel quale ho apprezzato molto l’impegno e la disponibilità dell’assessore regionale Silvia Godelli, e un lavoro intenso e faticoso per il quale voglio ringraziare lo staff di Promodaunia e quello dell’Assessorato. Un ringraziamento particolare” conclude il presidente di Promodaunia “voglio indirizzarlo all’ITC ‘Giannone’, due classi del quale – ad indirizzo turistico - hanno garantito il servizio steward/hostess ai Saloni Vie Sacre e Vie Sacre del Sud per l’intera durata della manifestazione senza alcun compenso. Ragazze e ragazzi ammirevoli, che addito ad esempio insieme al loro dirigente scolastico e ai loro docenti.”

I Saloni citati dall’assessore Consiglio si sono svolti nei nuovi spazi della Fiera di Foggia, che per l’occasione ha inaugurato il proprio servizio di connessione wireless. Fra le diverse manifestazioni organizzate nell’ambito della manifestazione, spicca la presentazione della Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro, in programma nel luglio del 2013, che ha fatto registrare la presenza del coordinatore della Pastorale Brasiliana del Turismo, Carlos Alberto Chiquim. Ma la tre giorni dei Saloni è stata punteggiata di un gran numero di eventi.

“La Fiera di Foggia” sottolinea il presidente dell’Ente Fiera Fedele Cannerozzi “ha partecipato con grande convinzione a questo lavoro di squadra. È parte costitutiva della nostra mission” sottolinea Cannerozzi “essere punto di snodo e di raccordo che mette in relazione i diversi attori della Capitanata fra loro e tutti loro con i nuovi scenari del mercato globalizzato. Specializzate ad alto valore aggiunto come Vie Sacre” conclude il presidente dell’Ente Fiera “sono il modo migliore per concretizzare e sviluppare queste strategie.”

La novità assoluta delle manifestazioni di quest’anno è il fervore di studi e di iniziative legate alla Via Francigena, l’antico percorso dei pellegrini che si recavano alla Montagna dell’Angelo e di lì in Terrasanta, lungo tracciati che in parte coincidevano e in parte no con le strade consolari romane. Dopo che l’interesse storico-culturale sulla materia è stato ravvivato dall’iniziativa –fra gli altri- dell’assessore provinciale Pasquale Pazienza, docente universitario, l’adesione della Regione Puglia all’Associazione Europea delle Vie Francigene (che sabato scorso a Lucera ha tenuto per la prima volta a sud di Roma la propria assemblea annuale) ha consolidato la prospettiva dell’inserimento del tratto pugliese della Via Francigena negli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa, obiettivo che potrebbe essere realizzato nel 2014, secondo le linee indicate dalla direttrice dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali Penelope Denu, intervenuta ad un convegno tenutosi a Palazzo Dogana.

“Riteniamo che il turismo devozionale, che già oggi rappresenta il 10% dell’intero flusso turistico della Regione, possa evolvere in turismo dell’attraversamento” spiega Federico Massimo Ceschin, project manager di Bitrel “Sulla scorta dell’esperienza di riferimento, che è Santiago di Compostela” dice ancora Ceschin “possiamo attrezzare la Puglia, a cominciare dalla Daunia per il turismo dei Cammini, che è uno dei fenomeni più significativi dell’ultimo ventennio.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo dato molta attenzione al turismo devozionale e al fenomeno del sacro in Puglia” dichiara Giancarlo Piccirillo, direttore generale dell’Agenzia Turistica Regionale Pugliapromozione “con le iniziative sui Santi Patroni, i riti della Settimana Santa e i Saloni Vie Sacre. Con i Cammini cerchiamo un salto di qualità, un’offerta di turismo slow che associ all’esperienza religiosa quella culturale, ambientalista, enogastronomica. In questo senso” prosegue Piccirillo “Bitrel e Vie Sacre passano un ideale testimone al Progetto Turistico di Eccellenza dei Monti Dauni, che prenderà il via tra pochi giorni e destinerà parte dei tre milioni e mezzo di euro di fondi comunitari con cui è finanziato alla definizione, al ripristino e all’attrezzaggio del primo tratto pugliese della Via Francigena. Anche in questo progetto” conclude Piccirillo “confidiamo di lavorare insieme alla Provincia di Foggia e a Promodaunia, con i quali abbiamo avviato un percorso di fattiva collaborazione che sta già dando positivi risultati.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento