Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Lucera

Lucera, sequestrato impianto di compostaggio della Bio Ecoagrim

Presunte violazioni nella gestione dei rifiuti e nel funzionamento dell'impianto. Sarebbero stati trattati rifiuti illeciti provenienti dalla Campania e utilizzata una discarica abusiva

I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Bari, sotto la direzione della Direzione distrettuale antimafia, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Lucera hanno proceduto al sequestro dell'impianto di compostaggio della cittadina federiciana a causa di presunte violazioni nella gestione dei rifiuti e anche nel suo funzionamento.

Le ipotesi sono quelle di reati di tipo ambientale. E’ stata comunque concessa una proroga per smaltire la materia prima disponibile. Sarebbero stati trattati illecitamente ingenti quantitativi di rifiuti, anche provenienti dalla Campania, utilizzando, tra l'altro, una discarica abusiva.

Esattamente un anno fa l’impianto fu sottoposto a sequestro preventivo e l’allora amministratore della società fu deferito in stato di libertà poiché ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti.

Ingenti quantità di rifiuti speciali, anche provenienti dalla Campania, erano stati trattati come indifferenziati in assenza di un accordo extraregionale. La ditta aveva realizzato su un'area adiacente lavori di sbancamento e una discarica abusiva di rifiuti.

In quell'occasione furono constatate emissioni non autorizzate e getto pericoloso di cose per aver immesso in atmosfera in modo illecito esalazioni maleodoranti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucera, sequestrato impianto di compostaggio della Bio Ecoagrim

FoggiaToday è in caricamento