Bambino di 5 anni morso da un ragno violino: "Qui è pieno". Tredici casi in Puglia segnalati all'antiveleni di Foggia

Tredici casi dalla primavera ad oggi segnalati in Puglia al Centro Antiveleni di Foggia. E' successo anche a un bambino di cinque anni di Manfredonia circa un mese fa

Ragno violino trovato in casa

Il ragno violino torna a far parlare di sè dopo il caso del bambino di 5 anni di Manfredonia morso un mese fa e il ritrovamento, da parte della madre del malcapitato, di più di animaletto tra le mura domestiche: "Abbiamo trovato il ragno sul cuscino, mio figlio ora è miracolosamente guarito ma qui è pieno, ne abbiamo trovati altri quattro" fa sapere a FoggiaToday.

Il morso del Loxosceles rufescens - chiamato così per la caratteristica macchia a forma di violino che ha sul corpo - ha provocato nella vittima il gonfiore dell'occhio sinistro.

Insetto di piccole dimensioni (tra 7 e 10 millimetri) di colore marrone, tendente al giallognolo, normalmente è possibile trovarlo nei luoghi appartati e protetti, come per esempio i solai o le scarpe (può accadere che il ragno si rifugi in casa e si nasconda all'interno di piccole crepe nel muro, fra le pietre, dietro ai battiscopa, sotto a mobili o scatoloni, oppure all'interno di scarpe o indumenti o biancheria per la casa, come guanti, calze, lenzuola).

Dalla primavera ad oggi sono tredici i casi di persone morse da ragno violino segnalati al Centro Antiveleni della dottoressa Lepore con sede a Foggia. 

La sua stagione ideale è ovviamente quella estiva, più calda ed afosa. Non si tratta di un insetto aggressivo, anzi parliamo di un ragno che ha paura dell'essere umano: nella gran parte dei casi infatti chi viene sottoposto al suo morso è perchè 'subisce' la difesa dell'insetto, che si sente per qualche motivo attaccato (come può accadere quando andiamo a cercare alcuni degli indumenti sopra indicati). 

Il suo morso, che è indolore ma al contempo molto velenoso, è difficile da percepire: i primi sintomi compaiono solamente dopo qualche ora o addirittura entro due giorni dalla puntura.

Irritazione, arrossamento, gonfiore, comparsa di eritemi, bruciore e formicolio, prurito, dolore di tipo urente, gonfiore e arrossamento, prurito, bruciore e formicolio, diminuzione della sensibilità nell'area colpita, febbre alta, nausea e vomito, brividi, mialgia e artralgia, mal di testa, emolisi e trombocitopenia. Questi i possibili sintomi.

Nei casi in cui compaiano gli ultimi sintomi è meglio chiamare il CAV o dirigersi verso una struttura ospedaliera per ricevere tutte le cure del caso (farmaci analgesici, oppioidi, farmaci corticosteroidi, antistaminici, trattamento chirurgico per rimuovere l'area necrotica).

Cosa fare in caso di morso: lavare la ferita con acqua e sapone, non applicare disinfettanti aggressivi, comprimere l'area morsa e, se sono coinvolti arti, mantenerli sollevati, evitare di incidere sul sito dove è presente il morso, prestare attenzione alla comparsa di qualunque altro sintomo e se i sintomi persistono, consultare un medico per la somministrazione di farmaci

Come prevenire il morso: indossare qualcosa di protettivo quando si è in ambienti nei quali ci potrebbe essere l'incontro con il ragno violino , fare attenzione quando si rimuovono ragnatele o tane di ragni, non prendere mai il ragno violino a mani nude: come detto prima potrebbe sentirsi minacciato ed difendersi mordendo, per rimuoverli o eliminarli dalle abitazioni è sempre meglio utilizzare scopa e paletta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento