rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022

"Sono triste". La tragedia annunciata del ghetto di Stornara: "Area sgomberata già nel 2018"

Le parole del sindaco Rocco Calamita dopo la morte dei due bambini bulgari di due e quattro anni avvenuta tra le fiamme di una baracca del ghetto abusivo alla periferia di Stornara

L'insediamento abusivo teatro della tragedia che questa mattina ha provocato la morte di due bambini bulgari di due e quattro anni, sarebbe stato già oggetto di una operazione di sgombero avvenuta nel 2018. "Dopo cinque o sei mesi sono ritornati di nuovo". Lo ha rivelato il sindaco di Stornara, Rocco Calamita, davanti alla Prefettura di Foggia, a poche ore dal terribile episodio che ha strappato alla vita due anime innocenti, un maschietto e una femminuccia. "Non muoviamoci solo quando avviene la tragedia".

Una morte atroce, probabilmente avvenuta nel sonno, qualora dovesse emergere che le vittime siano decedute per le inalazione da monossido di carbonio, provenienti dal fuoco di una stufa a legna accesa. La baracca dove i piccoli stavano dormendo uno accanto all'altro, è stata completamente distrutta dalle fiamme. A trovare i due corpicini completamente carbonizzati, i vigili del fuoco intervenuti sul posto per sedare le fiamme divampate nella modulo di fortuna costruitto nel ghetto

Sullo stesso argomento

Video popolari

"Sono triste". La tragedia annunciata del ghetto di Stornara: "Area sgomberata già nel 2018"

FoggiaToday è in caricamento