Mercoledì, 28 Luglio 2021

Foggia, bimba affetta da sindrome di down discriminata in vacanza: "Irene tu non puoi giocare con gli altri bambini"

La storia di Mario e Antonella, una coppia foggiana genitori di due gemelli di 4 anni e mezzo, il maschietto Giuseppe e la sorellina Irene affetta dalla sindrome di Down, esclusa dalla possibilità di giocare con i bambini. L'episodio in un villaggio turistico di Ostuni

E' inspiegabile quanto accaduto a una coppia di Foggia in un villaggio turistico di Ostuni fornito di baby club per bambini dai 3 ai 5 anni.

Mario e Antonella si sono visti privare del diritto della loro bambina affetta dalla sindrome di down, di poter giocare con gli altri. "Avevamo fatto presente che nostra figlia non aveva bisogno di attenzioni particolari, sottolineando che era autosufficiente. Era arrivata una richiesta anomala a mia moglie da parte della operatrice chiedendole di procrastinare l'inserimento della bambina di un giorno adducendo delle motivazioni per me abbastanza opinabili e quasi offensive".

Per ben tre volte le operatrici del baby club del villaggio hanno negato l'ingresso a Irene e a nulla è valsa la disponibilità dei genitori di essere presenti pur di veder giocare la loro figlioletta con il fratellino gemello e con gli altri bimbi. "Ci hanno detto non ce la sentiamo, non abbiamo le competenze necessarie, mi sono offerto di stare io all'interno della struttura"

Soltanto quando la madre della piccola ha rimproverato le operatrici di discriminazione, c'è stato un leggero ripensamento che non ha ugualmente migliorato il loro atteggiamento. "Anche questa concessione di un'ora c'è stata fatta pesare". 

Seppur tardive, sono arrivate le scuse, "anche se sono state grottesche". Mario e Antonella, nonostante tutto, le hanno accettate. Netta, invece, la presa di distanza della direzione dal comportamento delle operatrici.

Attraverso le colonne di Foggiatoday, i coniugi lanciano appello alle operatrici che dovessero trovarsi in difficoltà con i bambini speciali: "Fatevi indirizzare dai genitori, quando avete difficoltà, loro sapranno cosa fare". 

Si parla di

Video popolari

Foggia, bimba affetta da sindrome di down discriminata in vacanza: "Irene tu non puoi giocare con gli altri bambini"

FoggiaToday è in caricamento