Cronaca Centro - Piazza Giordano / Piazza Umberto Giordano

Due pugni e la fuga con gli amici tra le risate: ad agire un ragazzino. La vittima: "Si avverte l'assenza dei genitori"

Il 23 ottobre un ragazzino gli ha rifilato due pugni dietro la schiena nei pressi di Piazza Giordano a Foggia: "Si avverte l'assenza dei genitori"

Grazie alle riprese della videosorveglianza polizia e polizia locale avrebbero individuato il ragazzino che la mattina del 23 ottobre, nei pressi della statua di Umberto Giordano, senza alcun motivo, ha rifilato due pugni alla schiena ad un uomo ed è scappato come se nulla fosse tra le risate di un gruppetto di coetanei.

La vittima - che in quel momento stava chiacchierando con un amico di vecchia data giunto da Grosseto - ritiene che probabilmente si sia trattato di una sfida tra ragazzini, un gioco stupido che avrebbe già preso piede in altre parti d'Italia.

L'accaduto era stato denunciato dalla vittima sui social: "Mi sono voltato e ho visto un ragazzo con la maglietta celeste che è scappato ridendo insieme a un gruppo di sei o sette ragazzi, dell'apparente età riconducibile a studenti delle medie inferiori. Tutti i ragazzi ridevano mentre si allontanavano"

Il 78enne ha accusato fitte dolorose alla schiena fino alle 16 del pomeriggio stesso, dolori che per fortuna sono scomparsi nelle ore successive. "E' davvero un peccato, la nostra città sta subendo un calo nel garantire sicurezza ai propri cittadini. Io la amo e invito i miei concittadini ad amarla, si avverte però l'assenza dei genitori"

Nonostante l'inciviltà diffusa e il grave episodio che lo ha visto suo malgrado vittima, Enzo non perde la speranza di una città migliore e per l'occasione ringrazia la polizia locale nelle persone del comandante Frattulino e di Stefano Berardino, le istituzioni cittadine e la Questura per il tempestivo intervento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due pugni e la fuga con gli amici tra le risate: ad agire un ragazzino. La vittima: "Si avverte l'assenza dei genitori"

FoggiaToday è in caricamento