"Non esistono baby gang a Foggia": autori delle aggressioni diversi fra loro, proposto un 'Pronto Intervento Minori'

Vaccaro e De Salvatore, nella riunione di oggi avrebbero sottolineato l'assenza di gruppi di minori strutturati in baby gang ma ribadito la massima attenzione al fenomeno delle aggressioni

Massima attenzione al fenomeno ma non esistono baby gang o gruppi strutturati a Foggia. È quanto hanno sottolineato il procuratore Ludovico Vaccaro e il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari dei minori Ferruccio De Salvatore, nella riunione di questa mattina presso il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto Raffaele Grassi. 
I gruppi a cui sono riconducibili le azioni criminose non opererebbero con sistematicità. Gli autori delle aggressioni sono diversi e non sono emersi collegamenti tra gli eventi criminosi delle scorse settimane.
De Salvatore ha proposto il Pronto Intervento Minori, un gruppo operativo già in azione a Bari di cui farebbero parte, oltre al personale della Procura anche un assistente sociale e un operatore della polizia locale che interverrebbe a fronte di segnalazioni per maltrattamenti o fenomeni di devianza minorile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento