Pugno di ferro del Prefetto contro i ragazzini violenti: rafforzati i controlli serali nei luoghi della movida. Convocate anche Procure e scuola

Il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza di oggi si è concentrato sulla recrudescenza della violenza giovanile a Foggia. Nei prossimi giorni nuovo incontro allargato ai Procuratori di Foggia e Bari (Tribunale minori) e sottoscrizione di un protocollo

Intensificazione dei servizi di controllo del territorio, da svolgersi congiuntamente tra le Forze di Polizia, in particolare il sabato sera e nei luoghi di aggregazione oggetto di frequentazione da parte di adolescenti. E, nei prossimi giorni, apposita riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica allargato alla partecipazione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Bari.

Sono queste le determinazioni assunte oggi in seno al Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza presieduto dal Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per contrastare la recrudescenza della violenza minorile di cui si è avuta prova in queste settimane a Foggia. Al tavolo anche il 50enne aggredito sabato scorso in Largo degli Scopari, Antonio De Santis.

Per ciò che concerne il prossimo incontro, fa sapere una nota della Prefettura, saranno invitati a partecipare anche l’Amministrazione comunale e l’Ufficio scolastico regionale per “individuare iniziative congiunte volte a rafforzare le azioni di promozione della cultura della legalità tra i giovani, anche in previsione – è scritto- di uno specifico protocollo che definisca un percorso virtuoso, con la partecipazione di tutte le Istituzioni interessate, utile a contrastare e prevenire ogni fenomeno di devianza giovanile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento