Famiglie foggiane contro le baby gang, De Santis nominato presidente: asse con le parrocchie per fermare la violenza

Dopo essersi costituito formalmente, il Comitato genitori per Foggia ha iniziato il suo lavoro di sensibilizzazione e mappatura della città. Si parte il 2 dicembre presso la Sala Farina con la collaborazione di don Daniele

"Nella giornata dello scorso sabato, il Comitato genitori per Foggia, dopo essersi costituito formalmente, ha nominato suo presidente Antonio De Santis (l'uomo vittima dell'aggressione a Largo degli Scopari, ndr). Nella stessa occasione, si è altresì stabilito che gli obbiettivi del suddetto comitato non si limiteranno ad illuminare e cercare soluzioni alle condotte violente delle baby gang, a cui il Prefetto ha risposto con prontezza e risoluzione, ma si estenderanno al disagio giovanile in generale, in una progettualità che interpreta la parola genitore come colui che guarda e prova a sostenere le difficoltà più estese della cittadinanza. Dal momento che il minore aggressivo, o la vittima, non sono altro che la manifestazione finale di un problema che ha la sua origine in una povertà sociale, educativa e familiare, che precede e secondariamente determina, le singole azioni violente". Così in una nota stampa i genitori che hanno aderito al neonato organismo.

"Oltre alla repressione del fenomeno, a cui il Prefetto sta provvedendo con numerose forze dell’ordine in strada, la nostra opera vuol dunque rivolgersi alla cura dei minori e dei loro ambienti sociali, educativi e familiari, poiché crediamo che queste siano le azioni più preziose per interrompere la catena delle aggressioni. Un’opera, la nostra, che desidera la partecipazione di tutti quei corpi intermedi che sono il fondamento di un sereno vivere civile, dalle scuole, alle istituzioni, dalle chiese alle realtà associative.  Al tal fine, il Comitato intende partire da una mappatura delle realtà che già lavorano in tal senso, così da dialogare proficuamente per un’azione collettiva e sinergica".

Si parte. "Nella data del 2 dicembre è già previsto il primo di quattro incontri che si terranno una volta al mese presso la Sala Farina, grazie al sostegno di don Daniele, parroco della cattedrale, che affianca la nostra causa. Relatrice sarà Maristella Mazza, psicoterapeuta che dialogherà riguardo le azioni possibili a sostegno delle famiglie. A seguire, in altre date, gli interventi dell’ex direttore del Sert, Giuseppe Mammana e quello di Luisa Rendinella, sociologa. Gli incontri sono potenzialmente divulgabili in ogni parrocchia della città" concludono i genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento