Foggia non dimentica gli avvocati deceduti nell'anno della pandemia. L'avv. Aiezza: "Anno surreale ma la giustizia è ripartita"

Vittorio Castriota, Sergio Antonio Celentano, Alfonfo De Lisi, Nicola W. Di Perona, Ercole De Biase, Michele Fares, Marco Annino Gentile, Vittorio Gentile, Carlo Guglielmi, Guido Iadarola, Michele Rinaldi, Domenico Romano, Vincenzo Scalzo, Francesco Paolo Schena, Ida Strafile, Antonio Tedeschi e Saverio Zannella.

Il 12 marzo scorso l'ordine degli avvocati del foro di Foggia ha ricordato i loro colleghi deceduti in tempo di pandemia: "Doverosa e condivisa anche dall'Aiga, era necessario portare un ultimo saluto ai colleghi scomparsi" ha detto il presidente dell'associazione giovani avvocati l'avv. Mario Aiezza. "E' stato un anno surreale, in una prima fase l'avvocatura è stata paralizzata, poi il tribunale di Foggia si è riadattato ed è ripartito. Oggi, sebbene con delle limitazioni, la giustizia è ripartita. C'è una problematica legata alla crisi economica che incide sull'avvocatura"

Si parla di

Video popolari

Foggia non dimentica gli avvocati deceduti nell'anno della pandemia. L'avv. Aiezza: "Anno surreale ma la giustizia è ripartita"

FoggiaToday è in caricamento