"La pantera è a Poggio Imperiale". Tre avvistamenti in due settimane, ma ne cercano una anche in Campania

Oggi un giovane ha segnalato la presenza del grosso felino in località Bosco Nista. Allertati i Carabinieri Forestali e il servizio veterinario dell'Asl. L'associazione di Protezione Civile Givem invita a prestare la massima attenzione

FOTO DI REPERTORIO

La pantera di San Severo continuerebbe ad aggirarsi nelle campagne di Poggio Imperiale. "Sono tre in tutto gli avvistamenti nelle ultime settimane", fa sapere Giuseppe Saccone presidente dell'associazione di Protezione Civile Givem - Gruppo Intervento Volontari Emergenza.

Sono stati i volontari a dare l'allarme oggi dopo l'ultimo avvistamento, avvenuto questa mattina poco prima delle dieci. Un giovane di Poggio Imperiale ha segnalato la presenza del felino in località Bosco Nista, "nel raggio di 200-300 metri dai precedenti avvistamenti", il primo dieci giorni fa in un uliveto in località Coppa Montorio, il secondo il 19 giugno, all'alba, nei pressi della cooperativa agricola 'La Fara Giardino'.

"Conosciamo i soggetti che l'hanno avvistata - spiega Giuseppe Saccone - sono persone di assoluta attendibilità. Abbiamo parlato con loro e constatato che sono spaventate e sono rimaste provate dall'esperienza". Sono stati allertati i carabinieri forestali e il servizio veterinario dell'Asl. L'associazione Givem invita a prestare attenzione e ad evitare spostamenti in campagna, specialmente in solitaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma in queste stesse ore si intensificano le ricerche della pantera anche in Campania. La Regione convocherà un tavolo tecnico operativo, lo ha annunciato ieri il prefetto di Avellino Paola Spena che ha reso note anche le risultanze della relazione degli esperti dell'Università degli Studi di Napoli e dell'Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno che "hanno individuato la presenza di un felide di cui non si conosce ancora la specie". Nelle ultime settimane, erano stati registrati ulteriori avvistamenti nei boschi del Partenio. L'ultima segnalazione era arrivata solo il 20 giugno da Sant'Angelo a Scala, in provincia di Avellino, ma negli stessi giorni la pantera era stata già avvistata anche in provincia di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento